Limiti Pignoramento del Trattamento di fine Rapporto (TFR)


In data 14 novembre mi sono dimesso dall’azienda dove lavoravo e ho iniziato un altro lavoro ed ho chiamato il mio precedente datore di lavoro per chiedere le tempistiche per la liquidazione del TFR: mi é stato risposto che poiché ho due pignoramenti presso terzi in corso sullo stipendio (mille e 200 euro/mese netti, primo pignoramento creditore Agenzia Entrate 1/10 e secondo pignoramento in coda per 50 euro/mese) il mio TFR sarà interamente aggredito dai creditori. E’ davvero così oppure vi é il limite del pignoramento sul TFR del 20% (1/5) come da articolo 545 del codice di procedura civile?

Ciascuno dei due creditori avrà diritto, fino a copertura del credito azionato, al 20% del Trattamento di Fine Rapporto (TFR), spettante al debitore inadempiente.

Quindi, non è vero che il suo TFR sarà interamente devoluto ai due creditori: il 40% coprirà i debiti in sospeso, il residuo 60% dovrà essere restituito al dipendente dimissionario.

24 Novembre 2021 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Limiti Pignoramento del Trattamento di fine Rapporto (TFR)