Pignoramento dello stipendio da parte di Equitalia, iscrizione in CRIF e richiesta di fido


A febbraio Equitalia mi ha iniziato a decurtare di un decimo lo stipendio da impiegato: poichè vorrei chiedere un fido alle Poste dove attualmente ho il conto corrente sul quale viene bonificato lo stipendio, vorrei sapere se il pignoramento può rappresentare una pregiudiziale per la concessione di tale credito e se comporta l’iscrizione al CRIF.

Il pignoramento esattoriale dello stipendio non comporta iscrizione in CRIF. Inoltre l’atto di pignoramento dei crediti del debitore verso terzi contiene, solitamente, l’ordine al datore di lavoro di pagare il credito direttamente ad Equitalia, fino a concorrenza del credito per cui si procede, senza passare per il Tribunale: ragione per cui l’evento non è rintracciabile come pregiudizievole.

In pratica, l’eventuale concessione del fido da parte di Poste Italiane non sarà condizionata del pignoramento dello stipendio in corso.

30 Maggio 2016 · Giorgio Martini



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento dello stipendio da parte di Equitalia, iscrizione in CRIF e richiesta di fido