Pignoramento presso terzi dell'indennità di disoccupazione - Sussiste l'impignorabilità del minimo vitale?

Ho in corso un pignoramento del quinto sullo stipendio a seguito di problemi di pagamento con una finanziaria.

Purtroppo mi hanno appena licenziato ma non so come funziona relativamente al pignoramento in corso; so che devono trattenermi una parte del TFR ma poi che faccio? Mi ritirano soldi dall'indennità di disoccupazione? o direttamente dal conto corrente? E se con il TFR volessi estinguere il mio debito?

Mi sembra tutto un pò complicato da seguire da solo, forse mi conviene farmi seguire da un avvocato?

Non penso che, al momento, sia il caso di preoccuparsi di come rimborsare i propri debiti.

Il creditore che le ha pignorato lo stipendio otterrà un quinto del TFR dal datore di lavoro che l'ha licenziata.

Certo, una volta che il residuo del Trattamento di Fine Rapporto verrà accreditato in conto corrente, ci sarà il rischio anche del pignoramento del conto. Tuttavia, c'è da considerare il creditore dovrebbe anticipare altre spese con la possibilità di arrivare troppo presto (prima dell'accredito) o troppo tardi (dopo l'accredito, quando il debitore accorto avrà già prelevato tutto).

Piuttosto, se un'azione esecutiva, dall'esito scontato, il creditore potrà avviare, sarà quella di procedere al pignoramento del 20% dell'indennità di disoccupazione mensile eccedente il minimo vitale.

Come vede, lei è solo un soggetto passivo, le complicazioni toccano ad altri e non credo che, date le circostanze, sia il caso di corrispondere parcelle ad avvocati.

L'unica sua preoccupazione dovrà essere quella di movimentare tempestivamente il conto corrente una volta che le verrà accreditato il residuo TFR.

4 novembre 2016 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

indennità di disoccupazione
minimo vitale
pignoramento del trattamento di fine rapporto (TFR)
pignoramento indennità di disoccupazione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento indennità di disoccupazione
L'indennità di disoccupazione ha natura previdenziale: l'articolo 38 comma 2 della Costituzione dispone, infatti, che i lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria. Ed infatti, con la sentenza 85/2015 la Corte costituzionale ...
Divieto di cumulo fra indennità di disoccupazione e assegno ordinario di invalidità - Ma l'invalido può optare per l'indennità di disoccupazione
Il divieto di cumulo dell'indennità di disoccupazione con i trattamenti pensionistici a carico dell'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, vecchiaia e i superstiti, si estende all'assegno ordinario di invalidità, la cui natura di trattamento pensionistico trova conferma nella modalità di erogazione che avviene secondo il sistema dell'assicurazione generale obbligatoria, nella modalità ...
Il creditore non può pignorare i versamenti del debitore finalizzati a ridurre lo scoperto in conto corrente
In tema di pignoramento del conto corrente, il creditore può direttamente pignorare somme che siano nella diretta disponibilità del proprio debitore, ma non può pignorare i singoli versamenti effettuati dal debitore prima e dopo il pignoramento e finalizzati a ridurre lo scoperto di conto corrente. In pratica se il conto ...
Indennità di disoccupazione - Si può richiedere la liquidazione anticipata per intraprendere un'attività autonoma
Il lavoratore avente diritto alla corresponsione dell'indennità di disoccupazione ASpI o mini ASpI può richiedere la liquidazione anticipata in un'unica soluzione degli importi non ancora percepiti; ciò al fine di intraprendere un'attività di lavoro autonomo, ovvero per avviare un'attività in forma di auto impresa o di micro impresa, o per ...
Annullato dal Tribunale il pignoramento del conto corrente invece del quinto della pensione
Accade a Pesaro dove un pensionato ha subito il pignoramento da Equitalia dell'intero conto corrente, invece della sola quota mensile prevista dalla legge. Con i conseguenti prevedibili disagi: nessuna risorsa per mangiare e pagare le bollette. I debiti del pensionato erano riconducibili a versamenti contributivi non effettuati all'INPS nel corso ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca