Pignoramento presso terzi a insaputa del debitore

Vorrei cortesemente chiedere con quali modalità viene inviata la comunicazione di decadenza del beneficio del termine di un prestito personale; con l'invio di una raccomandata?

E il successivo precetto e pignoramento di un quinto dello stipendio? Anch'esso con l'invio di una raccomandata?

Chiedo questo, perchè leggendo sul forum ho letto che qualcuno dice di essersi trovato una trattenuta direttamente da parte del datore di lavoro senza esserne stato informato prima. Possibile?

Inoltre, ricevo oggi una comunicazione da parte di una nuova società di recupero crediti che mi informa che ha ricevuto mandato da parte del creditore originario di gestire e recuperare il credito vantato nei miei confronti. Si tratta di 7 rate scadute per un totale di 5.126,00 euro, anche se il debito residuo è di 50.000 euro.

Ovviamente, purtroppo, non posso pagare e non capisco davvero perchè il creditore originario ha ignorato tutti i miei tentativi di ridurre la rata così che potessi pagare. Come da Voi consigliato, sto cercando di aderire alla legge anti-suicidi del 2012 sul fallimento familiare in quanto ho troppi debiti: 500 di mutuo 750 + 130+100 +80 di prestito personale e carte di credito che infatti non sto più pagando (a parte il mutuo che continuo a pagare regolarmente) con 1400 euro di stipendio non posso fare altrimenti purtroppo, però non so propio come fare, perchè anche all'unione consumatori mi dicono essere troppo costoso da fare.

La comunicazione di Decadenza dal Beneficio del termine (DBT) viene inviata dal creditore con raccomandata A/R: è suo interesse disporre di un documento che attesti l'invio della DBT al debitore, prima di procedere con azione esecutiva.

La notifica del decreto ingiuntivo e del precetto, trattandosi di atti giudiziari, si svolge secondo le procedure stabilite dagli articoli 139 e 140 del codice di procedura civile: viene garantito, quindi, un elevato livello di tutela per il destinatario. Certo, se il destinatario è assente dal luogo di residenza anagrafica per periodi di tempo non brevi, può anche avere la sorpresa di una trattenuta sullo stipendio a sua insaputa.

L'alternativa a poter fruire della legge 3/2012 che, attraverso la formulazione di un piano del consumatore per rientrare dai debiti accumulati nel tempo, è una sola: pagare i debiti a saldo stralcio (o non pagarli affatto) accettando l'eventualità di un pignoramento del 20% sullo stipendio.

Purtroppo non esistono altre soluzioni.

19 novembre 2015 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

decreto ingiuntivo
pignoramento stipendio
precetto
sovraindebitamento e legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento - esdebitazione o esdebitamento

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento e creditori concorrenti
Nel processo di esecuzione, la regola secondo cui il titolo esecutivo deve esistere dall'inizio alla fine della procedura va intesa nel senso che essa presuppone non necessariamente la continuativa sopravvivenza del titolo del creditore procedente, bensì la costante presenza di almeno un valido titolo esecutivo (anche di un creditore intervenuto) ...
Pignoramento presso terzi e cessione dei crediti del debitore esecutato
La cessione di un credito, sia in modalità pro solvendo che in quella pro soluto, è opponibile ai creditori del soggetto cedente sottoposto ad azione esecutiva, soltanto se notificata al debitore ceduto con atto avente data certa in epoca anteriore al pignoramento. In pratica, gli atti di alienazione o di ...
La rinegoziazione del mutuo e i suoi vantaggi » Un'ottima opportunità per il debitore
In questo articolo parleremo dei vantaggi offerti dalla pratica della rinegoziazione del mutuo, un'ottima opportunità per cambiare, in corsa, le condizioni contrattuali stipulate con l'istituto di credito. Per rinegoziazione del mutuo si intende la modifica delle condizioni contrattuali del mutuo con la banca che lo ha erogato e con cui ...
Accollo del mutuo » Il vademecum
Accollo del mutuo: di cosa si tratta? Partendo dai diversi tipi d'accollo fino agli aspetti da valutare, cerchiamo di chiarire questa prassi nel prosieguo dell'articolo. In linea generale, l'accollo del mutuo consiste nel subentrare nelle obbligazioni contratte da chi ha stipulato un mutuo, quando si ha l'intenzione di acquistare l'immobile ...
Equitalia e pignoramento presso terzi - limiti di pignorabilità
L'Agente della riscossione (oggi Equitalia) può effettuare il pignoramento di stipendi, pensioni e altre indennità relative al rapporto di lavoro, entro i seguenti limiti: 1/10 per importi fino a 2.500,00 euro; 1/7 per importi da 2.500,00 a 5.000,00 euro; 1/5 per importi superiori a 5.000 euro. Questi limiti sono stabiliti ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca