Pignoramento beni presso la residenza del debitore - Come si individua il luogo dove pignorare?

Il mio ex ragazzo che viveva con me, ha ancora la residenza qui da me: tempo fa, quando vivevamo insieme ha ricevuto un ingiunzione di pagamento, che non penso abbia pagato, preciso il fatto che non ho più nessun rapporto con lui. Da quello che so, se dovesse presentarsi l'ufficiale giudiziario puó rivalersi su di me e pignorare i miei beni, dato che lui risulta essere residente a casa mia? Se invece io vado in Comune, dichiaro che non vive più con me, li levo perciò la residenza, l'ufficiale giudiziario si potrebbe comunque rifare su di me? il Comune mi lascerebbe in questo caso una carta con la mia dichiarazione da poter far vedere all'ufficiale giudiziario in caso si presentasse? O tutto ció non servirebbe a niente?

Dispiace sempre quando finisce un amore: detto questo, lei sa, per fortuna, che nell'ordinamento giuridico di questo paese vige il principio legale di presunzione di proprietà. Per dirla in soldoni, fino a prova contraria (e affermare la prova contraria comporta sempre estenuanti giri delle sette chiese che, per quanto possibile, è sempre meglio evitare) tutto ciò che si trova in casa, durante il pignoramento presso la residenza del debitore, si presume essere di proprietà del debitore.

Per chiarire i suoi dubbi conviene, allora, fare un rapido accenno a come si avvia il pignoramento presso la residenza del debitore: il creditore, con un titolo esecutivo (un decreto ingiuntivo, una sentenza, un assegno non pagato), o con una cartella esattoriale scaduta, ingiunge al debitore di pagare entro, di solito, 5 giorni. Se il debitore non adempie, il creditore si reca dall'ufficiale giudiziario e chiede (dopo aver mostrato il titolo esecutivo e il precetto rimasto inadempiuto) ad esempio, il pignoramento presso la residenza (ma potrebbe chiedere il pignoramento di un immobile, di uno stipendio, di un conto corrente). L'ufficiale giudiziario, quindi, consulta gli archivi anagrafici, vede dove ha la residenza il debitore e va a trovarlo.

Questo per dire che se lei fa cancellare dallo stato di famiglia il suo ex per irreperibilità, non c'è alcun bisogno di ulteriore documentazione da mostrare all'ufficiale giudiziario. Ove, nel caso improbabile, l'ufficiale giudiziario si presentasse proprio mentre passa l'aggiornamento degli archivi anagrafici, basterà mostrargli la richiesta di cancellazione per irreperibilità.

Tutto qui.

13 dicembre 2017 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Valenza giuridica di un contratto di comodato dei beni presenti presso la residenza del debitore in caso di pignoramento
In occasione di un pignoramento presso la propria residenza, il debitore esibisce all'ufficiale giudiziario un contratto di comodato, registrato in data anteriore al pignoramento, dal quale risulta che tutti i beni mobili, ivi presenti, appartengono ad un terzo. L'ufficiale giudiziario, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione numero 23625 ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
La ricerca telematica dei beni del debitore da sottoporre a pignoramento ed espropriazione
Su istanza del creditore procedente, il presidente del tribunale del luogo in cui il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede, verificato il diritto della parte istante a procedere ad esecuzione forzata, autorizza la ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare. Il presidente del tribunale ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – beni non pignorabili
L'articolo 514 del codice di procedura civile prevede una lista di beni di prima necessità non pignorabili: 1) le cose sacre e quelle che servono all'esercizio del culto; 2) l'anello nuziale, i vestiti, la biancheria, i letti, i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie, gli armadi ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – precauzioni
Per l'Ufficiale Giudiziario, tutto quanto presente nell'appartamento in cui risiede il debitore è pignorabile, a meno che l'effettivo proprietario non riesca a produrre fattura nominativa dell'acquisto del singolo bene. Per risolvere il problema esistono diverse soluzioni. Una soluzione potrebbe consistere nella sottoscrizione di un contratto di locazione dell'appartamento ammobiliato (con ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca