Pensione di inabilità per malattie da amianto sul lavoro - Quali requisiti per ottenerla?

Ho lavorato per più di quindici anni in un noto cantiere navale del Veneto: dopo essere stato male per parecchi mesi ho scoperto di aver contratto un carcinoma ai polmoni.

La motivazione della mia malattia è sicuramente riconducibile ad anni e anni passati esposto all'amianto, a causa della mia occupazione.

Ho saputo che c'è una possibilità, se dimostrato, di ottenere la pensione di inabilità per questo tipo di eventi.

Come devo fare per ottenerla?

È stato pubblicato dall'Inps, con la circolare 7/18, il messaggio che fornisce le istruzioni per accedere alla pensione di inabilità destinata ai lavoratori affetti da malattie derivanti da esposizioni all'amianto.

Nel dettaglio, la pensione di inabilità spetta ai lavoratori iscritti all'Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO), alle forme esclusive e sostitutive della medesima, che siano affetti da una delle seguenti patologie:

  • mesotelioma pleurico;
  • mesotelioma pericardico;
  • mesotelioma peritoneale;
  • mesotelioma della tunica vaginale del testicolo;
  • carcinoma polmonare e asbestosi.

Le predette patologie devono essere riconosciute di origine professionale ovvero come causa di servizio con apposita certificazione rilasciata dall'INAIL o, equivalentemente e con pari efficacia, da altre amministrazioni competenti secondo la normativa vigente (Comitato di verifica per le cause di servizio di cui all'articolo 10 del D.P.R. n. 461/01 istituito presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze; Comitato tecnico per le pensioni privilegiate di cui all'articolo 12 della legge n. 274/91).

A queste condizioni, la pensione di inabilità è conseguita anche se il richiedente non si trovi nell'assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa.

Per il riconoscimento della pensione di inabilità è necessario che il richiedente abbia versato o siano stati accreditati in suo favore almeno cinque anni nell'intera vita lavorativa.

Importante la precisazione dell'INPS che il requisito amministrativo può non essere collocato nel quinquennio anteriore alla data della domanda, ma deve essere maturato entro l'anno di decorrenza della pensione di inabilità in parola.

La circolare definisce inoltre le modalità di presentazione della domanda per il riconoscimento delle condizioni per l'accesso al beneficio, che deve avvenire esclusivamente per via telematica entro il 31 marzo di ogni anno, a partire dal 2018.

Al momento della domanda di riconoscimento delle condizioni per l'accesso al beneficio deve sussistere il requisito sanitario certificato dalle amministrazioni competenti.

La domanda per la domanda di pensione può essere presentata, esclusivamente in modalità telematica, contestualmente alla domanda di riconoscimento delle condizioni per l'accesso al beneficio.

La pensione verrà corrisposta, al ricorrere delle condizioni previste, oltreché all'esito del positivo riconoscimento delle condizioni per l'accesso al beneficio, dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

Qualora il richiedente sia iscritto alla gestione esclusiva, la pensione decorre dal giorno successivo alla risoluzione del rapporto di lavoro.

26 gennaio 2018 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pensione invalidità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pensione di inabilità ed assegno di invalidità - Chiarimenti in tema di requisiti reddituali e di incollocazione al lavoro
In materia di pensione di inabilità prevista per gli invalidi civili totali e dell'assegno d'invalidità a favore degli invalidi civili parziali, il requisito economico ed il requisito della non collocazione al lavoro integrano un elemento costitutivo della pretesa, la cui prova è a carico del soggetto richiedente la prestazione. Per ...
La Carta Famiglia - Di cosa si tratta, a quali benefici consente l'accesso, i requisiti per ottenerla
Destinatari della Carta Famiglia sono i componenti dei nuclei familiari regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre componenti minorenni, con ISEE non superiore ad euro 30 mila. La richiesta della Carta Famiglia può presentata da uno dei genitori dei componenti minorenni appartenenti al nucleo familiare, che diventa titolare della ...
Bonus mamma » Scopriamo quali sono i requisiti per ottenere il premio di 800 euro
Bonus mamma finalmente al via: vi spieghiamo come è possibile ottenere il premio di 800 euro. Nel comma 353, articolo 1 della legge di bilancio per il 2017 è previsto che a decorrere dal 1 gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all'adozione di minore dell'importo di 800 ...
Niente pensione di invalidità se il beneficiario, pur possedendone i requisiti, percepisce redditi da lavoro
La situazione di assoluta e permanente impossibilità lavorativa in cui il soggetto versi per infermità e il requisito contributivo costituiscono gli unici requisiti necessari per il riconoscimento del diritto alla pensione di inabilità, ma che il godimento di redditi di lavoro si pone come condizione ostativa per l'erogabilità della prestazione. ...
Pensione di inabilità e indennità di accompagnamento - Agli eredi vanno corrisposti gli importi liquidati dopo la morte dell'avente diritto
Gli eredi dell'invalido hanno diritto alle quote della pensione d'inabilità e dell'indennità di accompagnamento maturate dalla domanda amministrativa alla morte dell'invalido avvenuta in epoca anteriore all'accertamento dell'inabilità da parte della competente commissione provinciale. Inoltre, il credito inerente a prestazioni assistenziali dovute agli invalidi civili è produttivo di interessi legali e ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca