Occultare la targa per evitare le multe - E' reato o illecito amministrativo?

Essendo veramente esausto per la mole di multe ricevute, soprattutto in autostrada tramite autovelox, ho pensato di occultare la targa per evitare le multe, oscurando una lettera della targa stessa.

Devo dire che ha funzionato, non sto ricevendo fin ora neanche più l'ombra di una sanzione.

Comunque, adopero questo sistema con molta precauzione, solo sulle strade extraurbane e mai in città, dove è più facile essere adocchiati da pattuglie.

Per essere più sicuro, però, vorrei sapere cosa accadrebbe se venissi scoperto.

Si tratta solo di un illecito amministrativo o si sfocia sul penale?

Prima di rispondere alla questione se occultare la targa per evitare le multe costituisca, o meno, reato, va considerata la questione temporale: infatti, gli addetti alle forze di polizia sono abituati a questo tipo di espedienti.

Se, dopo aver visto la foto della sua targa scattata dal velox, il vigile, o chi per lui, si accorge della lettera oscurata, si procede di ufficio a controlli.

Ci vuole più tempo, ma sicuramente la macchina ed il proprietario vengono rinvenuti. Una lettera è cosa di poco conto e la multa potrebbe arrivare lo stesso, magari mettendoci qualche settimana in più.

Certo, ci sono anche casi in cui la targa viene oscurata quasi del tutto, o addirittura cambiate lettere per tentare di duplicare altre targhe.

Anche in questi casi, comunque, anche se più difficile, la maggior parte delle volte il reale responsabile viene trovato.

Ed oltre a pagare la sanzione amministrativa, che si voleva evitare, sono guai molto più grossi.

Infatti, l'articolo 490 del codice penale, dispone che chiunque, in tutto o in parte, distrugge, sopprime od occulta un atto pubblico vero, o, al fine di recare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, distrugge, sopprime od occulta un testamento olografo, una cambiale o un altro titolo di credito trasmissibile per girata o al portatore veri, soggiace rispettivamente alle pene stabilite negli articoli 476, 477 e 482, secondo le distinzioni in essi contenute.

Qui, la domanda sorge spontanea: può la targa di un autoveicolo essere considerata un atto pubblico?

Secondo la Suprema Corte, sì.

Coprire anche solo una lettera della targa dell'auto è reato. La soppressione, la distruzione o l'occultamento di targhe di autoveicoli infatti configura illecito penalmente rilevante ai sensi dell'art. 490 c.p. soppressione, distruzione e occultamento di atti veri.

Lo ha deciso la sesta sezione penale della Cassazione con sentenza n. 9013/2018.

Dunque, meglio evitare. Paradossalmente, un furbetto, per evitare la sanzione amministrativa, si trova con un capo di imputazione molto più grave e la fedina macchiata.

5 aprile 2018 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa autovelox tutor e altri dispositivi automatici di rilevazione della velocità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca