Intimazione di pagamento Equitalia per TOSAP ed eventuale prescrizione della cartella esattoriale notificata più di cinque anni fa

In data odierna mi è pervenuta l'intimazione da parte di equitalia per conto del comune relativa al mancato pagamento della TOSAP anno 2008 relativo ad una cartella esattoriale notificata il primo dicembre 2012.

La mia domanda è la seguente: essendo trascorsi più di cinque anni dalla notifica della cartella, il pagamento della stessa è andato in prescrizione? Se si cosa bisogna fare per interrompere i termini?

La TOSAP è un tributo locale che si struttura come prestazione periodica, con connotati di autonomia nell'ambito di una "causa debendi" di tipo continuativo, in quanto l'utente è tenuto al pagamento della tassa senza che sia necessario, per ogni singolo periodo contributivo, un riesame dell'esistenza dei presupposti impositivi.

La TOSAP, quindi, va considerata come obbligazione periodica o di durata ed è sottoposta alla prescrizione quinquennale di cui all'articolo 2948, numero 4 del codice civile secondo il quale si prescrivono in cinque anni gli interessi e, in generale, tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi

Questo il principio giuridico, in tema di tributi locali, enunciato dai giudici della Corte Suprema nelle sentenze 24679/11 e 10344/15.

Come procedere, allora, per eccepire l'intervenuta prescrizione?

Innanzitutto bisogna considerare che l'avviso di intimazione al pagamento viene notificato prima di iniziare l'espropriazione forzata qualora sia decorso un anno dall'invio della cartella esattoriale per la quale il debitore non ha proceduto al pagamento. L'avviso di intimazione, naturalmente, interrompe il decorso della prescrizione.

La prima cosa da fare, dunque, è accertarsi che precedenti avvisi di intimazione al pagamento non siano stati notificati, anche per compiuta giacenza presso l'ufficio postale, in occasione di una temporanea assenza del destinatario. La questione si risolve con accesso agli atti presso la sede dell'Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER ex Equitalia), finalizzato a prendere visione, ed eventualmente ottenere copia, di tutta la documentazione, riferita alla cartella esattoriale di cui si discute, inviata al debitore.

Solo qualora non emergessero atti interruttivi della prescrizione inviati da ADER anteriormente al primo dicembre 2017, sarà possibile eccepire l'intervenuta prescrizione del titolo esattoriale rivolgendosi alla Commissione Tributaria Provinciale (CTP), competente per territorio.

Volendo si potrà anche procedere presso ADER con un ricorso amministrativo in autotutela: tuttavia, in assenza di un atto formale di accoglimento dell'istanza di annullamento/sgravio della cartella esattoriale ottenuto entro 60 giorni dalla data di notifica dell'avviso di intimazione, bisognerà comunque attrezzarsi per depositare il ricorso giudiziale in CTP prima che scada quel termine perentorio.

28 agosto 2018 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale prescrizione e decadenza
prescrizione tributi locali
tributi locali

Approfondimenti e integrazioni dal blog

In giudizio Equitalia deve esibire l'avviso di ricevimento anche se sono trascorsi più di cinque anni dalla data di notifica della cartella esattoriale
Grava su Equitalia l'onere di provare la regolare notifica delle cartelle esattoriali poste a base dell'azione esecutiva: tale onere deve essere assolto mediante produzione in giudizio della relata di notifica, ovvero dell'avviso di ricevimento (anche detta ricevuta di ritorno), essendo esclusa la possibilità di ricorrere a documenti equipollenti, quali, ad ...
Cartella esattoriale originata da multa » La prescrizione è di 5 anni
La cartella esattoriale originata da una multa per trasgressione al codice della strada è prescrivile entro cinque anni e non in dieci. La cartella, infatti, ha il ruolo di mettere in mora il debitore e interrompere la prescrizione, vale cioè come un mero atto di precetto ed è assimilabile ad ...
Prescritto il credito esattoriale preteso con avviso di intimazione al pagamento inviato al debitore dopo cinque anni dalla notifica della cartella esattoriale
Il principio, di carattere generale, secondo cui la scadenza del termine perentorio sancito per opporsi o impugnare un atto di riscossione mediante ruolo, o comunque di riscossione coattiva, produce soltanto l'effetto sostanziale della irrevocabilità del credito, ma non anche la cosiddetta conversione del termine di prescrizione breve, eventualmente previsto, in ...
Equitalia » Prescritta la cartella esattoriale originata da multa se prima di iscrivere il fermo passano cinque anni senza atti interruttivi
E' da ritenersi prescritta la cartella esattoriale, notificata al trasgressore, se Equitalia non si fa viva per cinque anni, a partire dalla multa, prima di recapitare la notifica di preavviso del fermo amministrativo. O meglio, deve ritenersi prescritto il diritto dell'esattore alla riscossione delle somme portate dalla cartella di pagamento ...
Cartella esattoriale originata da multe - la prescrizione è quinquennale
La prescrizione della cartella esattoriale originata da sanzioni del codice della strada è di cinque anni. La cartella esattoriale, infatti, non può essere trattata come una sentenza, che ha scadenza decennale. Così ha deciso il giudice di pace di Torino con la sentenza numero 11937 depositata il 30 dicembre 2011, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca