Indennizzo Ritardato aumento Potenza Elettrica

Vorrei sapere se è previsto un indennizzo e in che misura, per ritardato aumento Potenza dei KW del contatore, sia per Utenza Affari che per Privati.

Quando è necessario intervenire esclusivamente sul contatore, il distributore deve aumentare la potenza entro 5 giorni lavorativi dalla data in cui ha ricevuto, tramite il venditore, la richiesta del cliente (le tempistiche sono le stesse della richiesta di attivazione della fornitura).

In caso sia necessario effettuare lavori semplici o complessi (ossia l’intervento non è limitato al contatore), il cliente riceverà tramite il proprio venditore un preventivo, che il distributore è tenuto a mettere a disposizione entro 15 giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto, tramite il venditore stesso, la richiesta del cliente.

Il venditore, nel fare da tramite tra il cliente e il distributore per la trasmissione di richieste, comunicazioni e documenti, deve provvedere entro un massimo di due giorni lavorativi.

Nel preventivo, sono indicati i tempi di esecuzione della prestazione per il distributore:

10 giorni lavorativi, se si tratta di un lavoro semplice;
50 giorni lavorativi, se si tratta di un lavoro complesso.

Se l’aumento della potenza avviene oltre il tempo previsto per responsabilità del distributore, il cliente domestico deve ricevere un indennizzo automatico di 35 € per variazioni realizzate entro il doppio del tempo previsto, di 70 euro entro il triplo del tempo previsto e di 105 euro oltre il triplo del tempo previsto. Per i clienti in Bassa Tensione (BT) non domestici gli importi dell’indennizzo sono, rispettivamente, 70, 140 e 210 euro.

23 Dicembre 2019 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Appuntamento cambio contatore luce saltato a causa del gestore - Si può richiedere un indennizzo?
Ho ricevuto una lettera dal gestore della fornitura energetica (luce) in quanto si richiedeva un appuntamento per effettuare la sostituzione del contatore: per ben due volte ho dato la mia disponibilità ma non si è presentato nessuno. Per poter essere presente ho dovuto prendere due giorni a lavoro. Vorrei sapere se in questi casi è previsto un indennizzo. ...

Fornitura energia elettrica e bolletta esorbitante - Presunto guasto del contatore o furto di corrente?
Ho ricevuto una bolletta esorbitante per consumo di energia elettrica: effettivamente i dati del contatore sono in linea con quelli riportati in bolletta, ma io non ho mai consumato tanto e nel periodo di riferimento non abbiamo messo in funzione alcun elettrodomestico che possa aver giustificato simili consumi. Quindi, o il contatore è guasto oppure qualcuno si è attaccato alla mia linea di alimentazione a valle del contatore. Come devo procedere? ...

Bolletta luce non pagata e riduzione potenza
Purtroppo avendo perso il lavoro e trovatomi in difficoltà, la bolletta luce con scadenza il 4 ottobre non è stata pagata: immediatamente mi hanno inviato i solleciti e la raccomandata e il 6 novembre il contatore è stato depotenziato al 15%. In data 12/11/2019 ho provveduto al pagamento della fattura, e loro mi rispondono che il ripristino della corrente avverrà entro 48h. E' giusto come dicono loro oppure no, perchè io leggendo nei vari forum su internet c'è scritto entro 24h, e che se non lo fanno avrei diritto ad un indennizzo. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Indennizzo Ritardato aumento Potenza Elettrica