Bolletta luce non pagata e riduzione potenza


Purtroppo avendo perso il lavoro e trovatomi in difficoltà, la bolletta luce con scadenza il 4 ottobre non è stata pagata: immediatamente mi hanno inviato i solleciti e la raccomandata e il 6 novembre il contatore è stato depotenziato al 15%. In data 12/11/2019 ho provveduto al pagamento della fattura, e loro mi rispondono che il ripristino della corrente avverrà entro 48h. E’ giusto come dicono loro oppure no, perchè io leggendo nei vari forum su internet c’è scritto entro 24h, e che se non lo fanno avrei diritto ad un indennizzo.

Per quanto riguarda la riduzione della potenza, gli indennizzi automatici e forfettari a favore del cliente sono previsti nei seguenti casi:

  • 30 euro se non è stata inviata al corretto indirizzo la comunicazione di messa in mora;
  • 20 euro se il venditore è in grado di documentare il giorno di invio della raccomandata o della PEC, e il termine ultimo per il pagamento indicato nella comunicazione di messa in mora era inferiore a 15 giorni solari dall’invio della raccomandata o 10 giorni solari dal ricevimento della ricevuta di avvenuta consegna della PEC;
  • 20 euro se il venditore non è in grado di documentare il giorno di invio della raccomandata, e ha consegnato la comunicazione di messa in mora al servizio di spedizione postale oltre 3 giorni lavorativi dalla data della sua emissione
  • 20 euro se il venditore non è in grado di documentare il giorno di invio della raccomandata, e il termine ultimo per il pagamento indicato nella comunicazione di messa in mora era inferiore a 20 giorni solari dall’emissione della stessa.

13 Novembre 2019 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Bolletta luce non pagata e riduzione potenza