Finanziamento chiuso anticipatamente - Quando potrò richiederne uno nuovo?

Vorrei provi un quesito io ho chiesto un finanziamento il 13 luglio 2015 che mi è stato concesso solo che dopo 10 giorni mi sono reso conto che il tasso di interesse non mi soddisfaceva, di conseguenza ho deciso di chiudere il finanziamento anticipatamente rimborsando totalmente la cifra che mi era stata concessa.

Ora quello che vorrei sapere é questo: posso ora richiedere un nuovo finanziamento ad un altra banca o finanziaria?

Se si quanto aspettare per fare la richiesta?

In caso di richiesta ci sono buone possibilità di concessione?

Inoltre la banca o finanziaria a cui chiederò il prestito vedranno in banca dati il finanziamento precedente?

Si tenga in considerazione che sono sempre stato un ottimo pagatore sia per un vecchio finanziamento che sto ancora pagando sia per le rate di alcune carte revolving.

Per evitare richieste multiple e contemporanee di finanziamento, si viene comunque segnalati in Centrale Rischi (solitamente la CRIF) quando si chiede un prestito, per il tempo necessario all'istruttoria e comunque fino ad un massimo di 180 giorni.

In caso di rinuncia (o estinzione quasi immediata, come nell'ipotesi di cui si discute) o diniego del prestito, si resta iscritti fino a 30 giorni successivi alla segnalazione di rinuncia o estinzione o diniego.

Le cose funzionano come indicato in questa tabella.

Diciamo dunque, per rispondere alla domanda, che conviene attendere almeno un mese dalla data di estinzione del finanziamento; e, comunque, prima di richiedere un nuovo prestito il consiglio è, onde evitare disguidi burocratici, quello di effettuare una visura per verificare l'avvenuta cancellazione della posizione.

Avendo la finanziaria a cui ci si era rivolti concesso il finanziamento poi estinto, non dovrebbero sussistere elementi ostativi alla concessione di un nuovo prestito, se nel frattempo non risultano verificatisi eventi negativi relativi al merito creditizio dell'aspirante debitore.

27 luglio 2015 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

merito creditizio - credit score
segnalazione centrale rischi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Danno da rifiuto di un finanziamento - Se la banca induce inizialmente il cliente a confidare nella sua concessione
Il danno da rifiuto di un finanziamento reso dalla banca dopo aver indotto il richiedente a confidare nella sua concessione può essere commisurato in un importo se non pari, almeno commisurato percentualmente all'ammontare del prestito atteso e non erogato? A parere dell'Arbitro Bancario Finanziario, così come emerge dalla decisione 1529/13, ...
Prestito negato e merito creditizio - La banca deve fornire motivazioni al cliente a cui nega il finanziamento
Qualora la banca, nell'ambito della propria autonomia gestionale, decida di non accettare una richiesta di finanziamento, è necessario che fornisca riscontro con sollecitudine al cliente; nell'occasione, anche al fine di salvaguardare la relazione con il cliente, andrà verificata la possibilità di fornire indicazioni generali sulle valutazioni che hanno indotto a ...
Contratti di prestito – il prestito personale
Il prestito personale è una delle forme più comuni di contratto di prestito. Rientra nelle categorie previste per il credito al consumo e non è sottoposto ad alcun vincolo riguardo le modalità con cui viene impiegato il credito concesso. Con il contratto di prestito personale una somma viene erogata dalla ...
Contratti di prestito – credito per finanziamento in valuta
Nell'anticipo all'esportazione, in Euro o in valuta, la Banca anticipa, tutto o in parte, le somme di cui il cliente è o sarà creditore nei confronti dell'acquirente estero, in relazione a forniture di merci o servizi, già effettuate o ancora da effettuare. L'anticipazione, di norma, non deve essere superiore al ...
Contratti di prestito – mutuo chirografario
Il mutuo chirografario ordinario è un contratto di prestito oltre il breve termine col quale la banca mette a disposizione del cliente una determinata somma di denaro destinata a finanziare le esigenze più varie. Il debitore rimborserà il mutuo mediante pagamento di rate periodiche comprensive di capitale ed interessi calcolati ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca