Fatture del telefono per un servizio fantasma - Cosa fare?

Circa 2 anni fa mi sono trasferita da Milano a Parigi e dopo circa un anno dal trasferimento ho disdetto le mie utenze: sono stata un po' lenta perché dei miei amici avevano preso in subaffitto il mio appartamento. Lo so, non è legale, ma avevo paura che le cose non andassero e non volevo perdere l'opportunità di tornare a casa. Uno degli amici si era incaricato di effettuare tutti i pagamenti (affitto più utenze) e di conservare le ricevute. Ovviamente, questo "amico" si é intascato i soldi degli altri e ha creato un debito a nome mio enorme. Complice l'ingenuità e la giovane età io l'ho scoperto quando ormai era troppo tardi.

Cosí venni a Milano e chiamai tutti i vari uffici per disdire le utenze e il contratto d'affitto. Quando chiamai Wind Infostrada mi dissero che essendo il telefono staccato per loro era già una disdetta automatica del contratto, quindi io avrei solo dovuto saldare il debito e non avrei dovuto fate nient'altro.

Oggi mi é arrivata una fattura (a distanza di un anno) per il bimestre di consumazione maggio giugno 2018! Incredibile! Volevo chiedervi come muovermi, contando il fatto che a settembre partiró per l'Australia, e che non vorrei ritrovarmi con processi amministrativi o civili a mio carico, soprattutto se dovesse mai servirmi il casellario giudiziario per dei visti particolari che si possono chiedere laggiù.

Insomma che pericoli corro? Fermo restando che l'errore alla base é loro e non mio.

Non corre alcun rischio per quanto riguarda il viaggio in Australia, men che mai per l'iscrizione nel casellario giudiziario: al massimo, la questione potrebbe generare un contenzioso civile, ma da qui a qualche anno.

Tuttavia, per evitare fastidiosi strascichi, le converrebbe inviare un reclamo scritto (rigorosamente con raccomandata AR) a WIND per contestare la fattura emessa a suo carico per servizi mai resi.

Decorsi 30 giorni, dalla data in cui risulterà essere a loro pervenuta la sua raccomandata, in assenza di risposta scritta che confermi l'errore e l'annullamento della fatturazione, può presentare richiesta di tentativo di conciliazione (peraltro obbligatorio e preordinato ad una eventuale azione giudiziale nei confronti di WIND) al CO.RE.COM. regionale (qui gli indirizzi) compilando e inviando il modulo seguente:

Dopo circa due mesi verrà convocata dal CO.RE.COM regionale per un tentativo di conciliazione e potrà chiudere la questione. Per l'udienza al CO.RE.COM potrà delegare anche un amico od un parente. La convocazione le perverrà via e-mail.

Questa è l'unica procedura da seguire, per evitare di trovarsi, da qui a qualche tempo, punto a capo, con l'ennesima reiterata, quanto ingiustificata, pretesa da parte di WIND.

24 luglio 2018 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore - telefonia internet social e pay tv

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il mutuo affitto
Il mutuo affitto è un mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile. Il mutuo affitto è un contratto di prestito. Il mutuo affitto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente ...
Bollette e fatture » Quando e quanto tempo tenerle da parte
Bollette, fatture e altri documenti importanti: ecco perché e per quanto tempo vanno conservati. Ci sono dei documenti che è sempre meglio conservare. Perciò, prima di sbarazzarvi di tutti i vecchi documenti, è meglio che seguiate questi consigli per evitare che, un domani, qualcuno possa bussare alla vostra porta e ...
Fornitura di acqua - A ciascun componente il nucleo familiare del cliente moroso in stato di disagio economico-sociale deve essere comunque garantito il quantitativo minimo vitale di 50 litri al giorno
L'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico, AEEGSI, ha messo nero su bianco, nel documento di consultazione 603/2017/R/idr , i primi orientamenti per la definizione di misure necessarie al contenimento della morosità nel settore del servizio idrico integrato, con particolare riferimento alle procedure di costituzione in mora ...
Contratti di locazione » I suggerimenti per evitare contese con il conduttore dell'appartamento
Contratti di locazione: vi forniamo una serie di consigli per evitare inutili dispute tra conduttore e locatore. I contratti di locazione, comunemente chiamati contratti di affitto, sono molto diffusi nel nostro Paese. Ciò perché, anche se è vero che la maggioranza della popolazione dispone di una casa di proprietà, soprattutto ...
Rent to buy » Novità dal decreto Sblocca Italia: ecco cosa cambia
Inserita nel nostro ordinamento giuridico la formula del rent to buy, una valida alternativa al mutuo. Come chiarito in diversi articoli, Il rent to buy è il contratto con il quale un immobile è concesso in godimento con il diritto del conduttore di acquistarne la proprietà, imputando al prezzo, in ...

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca