Fatture del telefono per un servizio fantasma – Cosa fare?

Circa 2 anni fa mi sono trasferita da Milano a Parigi e dopo circa un anno dal trasferimento ho disdetto le mie utenze: sono stata un po’ lenta perché dei miei amici avevano preso in subaffitto il mio appartamento. Lo so, non è legale, ma avevo paura che le cose non andassero e non volevo perdere l’opportunità di tornare a casa. Uno degli amici si era incaricato di effettuare tutti i pagamenti (affitto più utenze) e di conservare le ricevute. Ovviamente, questo “amico” si é intascato i soldi degli altri e ha creato un debito a nome mio enorme. Complice l’ingenuità e la giovane età io l’ho scoperto quando ormai era troppo tardi.

Cosí venni a Milano e chiamai tutti i vari uffici per disdire le utenze e il contratto d’affitto. Quando chiamai Wind Infostrada mi dissero che essendo il telefono staccato per loro era già una disdetta automatica del contratto, quindi io avrei solo dovuto saldare il debito e non avrei dovuto fate nient’altro.

Oggi mi é arrivata una fattura (a distanza di un anno) per il bimestre di consumazione maggio giugno 2018! Incredibile! Volevo chiedervi come muovermi, contando il fatto che a settembre partiró per l’Australia, e che non vorrei ritrovarmi con processi amministrativi o civili a mio carico, soprattutto se dovesse mai servirmi il casellario giudiziario per dei visti particolari che si possono chiedere laggiù.

Insomma che pericoli corro? Fermo restando che l’errore alla base é loro e non mio.

Non corre alcun rischio per quanto riguarda il viaggio in Australia, men che mai per l’iscrizione nel casellario giudiziario civile: la questione, infatti, potrebbe sì generare un contenzioso civile, ma da qui a qualche anno.

Tuttavia, per evitare fastidiosi strascichi, le converrebbe inviare un reclamo scritto (rigorosamente con raccomandata AR) a WIND per contestare la fattura emessa a suo carico per servizi mai resi.

Decorsi 30 giorni, dalla data in cui risulterà essere a loro pervenuta la sua raccomandata, in assenza di risposta scritta che confermi l’errore e l’annullamento della fatturazione, può presentare richiesta di tentativo di conciliazione (peraltro obbligatorio e preordinato ad una eventuale azione giudiziale nei confronti di WIND) al CO.RE.COM. regionale (qui gli indirizzi) compilando e inviando il modulo seguente:

Dopo circa due mesi verrà convocata dal CO.RE.COM regionale per un tentativo di conciliazione e potrà chiudere la questione. Per l’udienza al CO.RE.COM potrà delegare anche un amico od un parente. La convocazione le perverrà via e-mail.

Questa è l’unica procedura da seguire, per evitare di trovarsi, da qui a qualche tempo, punto a capo, con l’ennesima reiterata, quanto ingiustificata, pretesa da parte di WIND.

24 Luglio 2018 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debito per bollette del telefono non pagate - Rischio di dover fare i conti con un avvocato?
Sono uno studente non lavoratore: i miei genitori sono sul lastrico, mi riescono a mantenere a stento e mi aiuto con dei lavoretti a giornata in nero. Non ho nulla a mio nome a parte il contratto di affitto di un appartamento che condivido con la mia ragazza. Ho accumulato circa 500 euro di bollette della Telecom non pagate, proprio perché ero impossibilitato a farlo. Oggi mi ha telefonato un'agente di recupero crediti con fare molto aggressivo, dicendo che devo pagare subito, che la sua telefonata era "pre-legale", che mi dava l'opportunità di pagare in rate da 150€ e di ...

Recesso e termini contrattuali del servizio di accesso ad internet in relazione al comodato d'uso di antenna per l'utilizzo di frequenze in banda condivisa
Tre anni fa ho stipulato un contratto con EOLO (Internet wifi) in cui era previsto il comodato d'uso dell'antenna: dopo un anno in seguito a disservizi ho dovuto recedere dal contratto. In seguito ho stipulato un contratto con un'altra società e il tecnico ha dovuto installare un'altra antenna rimuovendo quella di EOLO. Io ho conservato l'antenna per un periodo di tempo poi visto che nessuno ne faceva più richiesta l'ho eliminata. Oggi dopo due anni dal recesso del contratto sono stata contattata per la restituzione, ma l'antenna non l'ho più. Dopo così tanto tempo, due anni, la società ha ancora ...

Prestito che non posso più rimborsare - Cosa può fare il creditore insoddisfatto?
Vorrei il vostro aiuto riguardo un prestito che non riesco più a rimborsare con Compass: ho pagato quasi un anno e dovrei pagarne altri quattro. Per la prima volta questo mese non riuscirò a pagare la rata mensile e non credo che ci riuscirò nemmeno nei mesi seguenti. Sono senza lavoro, casa in affitto, senza proprietà di nessun tipo, nemmeno auto. Vorrei sapere: 1) Possono bloccare il saldo conto per la quota eccedente 1200 euro? 2) se mi bloccano il conto come faccio per le utenze che pago tramite conto?devo pagarle con il bollettino? 3) se verso sul conto soltando ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Fatture del telefono per un servizio fantasma – Cosa fare?