Disposizioni ereditarie – collazione legato e quota disponibile


Figli, loro discendenti ed il coniuge devono conferire ai coeredi tutto ciò che hanno hanno ricevuto per donazione diretta o indiretta dal de cuius

Nel caso di testamento nel quale si dispone come quota disponibile il legato di una casa ad un soggetto, la collazione si effettuerà su tutto l’asse ereditario per il calcolo della quota disponile comprensiva anche del valore della casa lasciata come legato?

Il legato di una casa, dopo la pubblicazione di un testamento pubblico si acquista automaticamente o va trascritto? diventa proprietario a tutti gli effetti con la pubblicazione?

I figli del de cuius e i loro discendenti ed il coniuge del de cuius che concorrono alla successione devono conferire ai coeredi tutto ciò che hanno ricevuto dal defunto per donazione direttamente o indirettamente (articolo 737 del codice civile – collazione).

La quota disponibile e la quota indisponibile sul patrimonio ereditario complessivo si ottiene sommando il valore dell’eredità relitta al netto dei debiti del defunto (attivo netto) e ovviamente comprensiva dei legati (cioè dei beni assegnati per testamento a soggetti diversi dai figli, i loro discendenti ed il coniuge del de cuius) ed il valore del donatum (cioè dei beni donati in vita dal de cuius.

Ove vi sia un eccesso delle disposizioni testamentarie rispetto alla quota disponibile si riducono le disposizioni testamentarie in modo proporzionale e senza distinguere tra legati e disposizioni ereditarie (articolo 558 del codice civile), fino a rientrare nella quota disponibile. Tutte le donazioni effettuate in vita agli ascendenti e ai non legittimari devono in questo caso essere restituite ai legittimari. I legittimari divideranno, pertanto, in osservanza allo schema di divisione dell’eredità regolata con testamento, l’eccesso delle disposizioni testamentarie ai legatari e la massa delle donazioni effettuate in vita dal de cuius ai soggetti non legittimari e ai suoi ascendenti.

Nel legato il cui oggetto è costituito da un bene determinato, l’acquisto del diritto è immediato, sì che il passaggio della proprietà avviene nel momento dell’apertura della successione, immediatamente e indipendentemente dalle vicende della trasmissione ereditaria (Corte di cassazione sentenza 1989/1969).

Ma, naturalmente, va effettuata la trascrizione per la dovuta pubblicità ai terzi dell’acquisto della proprietà e della sua origine.

9 Aprile 2019 · Marzia Ciunfrini

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: , ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 147 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Disposizioni ereditarie – collazione legato e quota disponibile. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.