Debiti contratti in paese extra UE e rientro in Italia

Differente da molti qui nel forum, il mio cammino e´opposto: dopo 12 anni in paese Extra UE dove ho residenza e iscrizione AIRE ho deciso di ritornare a vivere in Italia. Il problema e´che dove vivo (Brasile) ho contratto vari debiti con Banche e fornitori. Non ho invece debito con il Fisco.

Dal forum si capisce ed e´ovvio che una procedura di recupero crediti può essere avviata da eventuali creditori se ritenessero economicamente fattibile recuperare le somme dovute. Ma quello che più mi preoccupa e´se in un secondo momento volessi comprare casa o accedere ad un prestito in Italia le banche e finanziarie Italiane attraverso dei vari CRIF (dove per il momento non ho segnalazioni) potrebbero venire a conoscenza dei miei debiti all´estero e negarmi il finanziamento?

L’iscrizione del debitore inadempiente nella Centrale Rischi (CR) della Banca d’Italia deve essere effettuata esclusivamente da soggetti (banche e finanziarie) vigilati dalla Banca d’Italia.

L’iscrizione del debitore inadempiente nella Centrale Rischi di Intermediazione finanziaria (CRIF) e negli altri Sistemi di Informazione Creditizia (SIC) privati, quali CTC (Consorzio di Tutela del credito) ed Experian, può essere effettuata esclusivamente da soggetti (banche e finanziarie) volontariamente aderenti (per aderire si paga, in parole povere).

Ora, tutto è possibile, anche che una banca e/o una finanziaria brasiliana aderisca ad un SIC privato italiano per fare un dispetto all’immigrato di ritorno che lascia debiti in terra carioca oppure per controllare la posizione di eventuali immigrati italiani che in Brasile chiedono accesso al credito. Ma, direi, che l’evento è altamente improbabile, oltre che non conveniente economicamente e complicato, da un punto di vista organizzativo, a realizzarsi.

10 Novembre 2019 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

I debiti al di fuori della comunità europea sono visibili al rientro in italia?
Ho una domanda da porvi a cui non riesco a trovare risposte soddisfacenti nella semplice navigazione su internet. La domanda è la seguente: eventuali debiti contratti in Australia possono essere visibili dall'Italia? Mi spiego meglio. Se io vivessi 6 mesi in Australia senza essere residente ma solo con un visto momentaneo e riuscissi ad ottenere una carta di credito da una banca australiana gli eventuali scoperti e/o mancati pagamenti riguardanti proprio quest'ultima sarebbero visibili anche dall'italia? farebbero di me un cattivo pagatore anche per l'italia e quindi avrei tutti i problemi che ne derivano o essendo l'Australia un paese al ...

Italia paese di debitori - La crisi aumenta i debiti
Ci sono soprattutto piccoli o grandi drammi familiari dietro le cifre sul recupero crediti contenute nel rapporto Unirec (Unione nazionale delle imprese recupero crediti) diffuso oggi. Famiglie, tante e sempre di più, che sono state costrette ad alzare bandiera bianca davanti alla rata di un mutuo, di un prestito o persino di fronte ad una bolletta della luce o del gas. Nel 2011 i crediti da recuperare hanno raggiunto quota 38 miliardi di euro con un balzo del 22% rispetto all'anno prima e il doppio rispetto a cinque anni fa. L'80% di questa montagna di denaro è costituita da mancati ...

Chiarimenti su modalità di segnalazione e di successivo aggiornamento delle posizioni censite nella centrale rischi pubblica CR della Banca d'Italia e nei Sistemi di Informazione Creditizia (SIC) privati
Vorrei chiedervi come funziona esattamente la segnalazione come cattivi pagatori: ho varie segnalazioni in Crif e CR Banca d'Italia solo per debiti con banche. Tali debiti li ho comunque pagati, uno con pagamento totale a settembre del 2018, due con saldo e stralcio rateizzato mensile da maggio 2018 per 15 anni in totale dovrò pagare, e uno pagato sempre con saldo e stralcio totale del debito a maggio 2019. E' corretto pensare che per tutti e 4 la segnalazione permarrà per 36 mesi al massimo dall'ultima segnalazione fatta? Cioè al massimo fino a maggio 2022? Esiste differenza fra Crif, Experian, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti contratti in paese extra UE e rientro in Italia