Contratto di manutenzione estintori con tacito rinnovo

Una sas aveva 3 estintori nei propri locali ed era stato stipulato contratto di manutenzione semestrale con una ditta specializzata. Nel 2014 l'attività è cessata e i locali lasciati. La ditta specializzata ha scritto che vuole i canoni di 6 annualità (dal 2013 in poi) perchè secondo loro il contratto prevede così. Intanto il contratto porta data 2006, rinnovabile se non c'è disdetta 3 mesi prima. Siamo arrivati al 2012, quindi per loro dovrei pagare fino al 2018, più spese varie. Possono essere clausola vessatorie (legge 52/96)? Il fatto che l'attività sia cessata rientra nei gravi motivi?

Secondo quanto disposto dal codice civile (articolo 1341) le condizioni generali di contratto predisposte da uno dei contraenti sono efficaci nei confronti dell'altro, se al momento del suo perfezionamento, questi le ha conosciute o avrebbe dovuto conoscerle.

In ogni caso, non hanno effetto, se non sono specificamente approvate per iscritto, le condizioni che sanciscono a carico dell'altro contraente tacita proroga o rinnovo del contratto.

In prima battuta, pertanto, è necessario accertare se la clausole in discussione è stata specificatamente (in un allegato a parte approvata e sottoscritta dal rappresentante legale della sas.

C'è da aggiungere che la società di manutenzione degli estintori, alla scadenza della prima semestralità del contratto ritenuto tacitamente rinnovato ed a fronte del mancato pagamento del canone, avrebbe dovuto notificare formale comunicazione di messa in mora.

Se non lo ha fatto, la circostanza integra una violazione dei principi di correttezza e buona fede nell'esecuzione contrattuale, che si sostanzia, nel caso specifico, nell'obbligo di informare tempestivamente la controparte circa ogni questione che sia per essa rilevante (il presunto obbligo di pagamento di sei annualità in mancanza di disdetta).

Infine, in seguito alla cessazione dell'attività da parte della sas che ha stipulato il contratto, non potrebbero comunque essere pretesi i canoni successivi al 2014 per prestazioni che non avrebbero potuto mai essere rese.

17 aprile 2015 · Patrizio Oliva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Clausole di tacita proroga o di rinnovo tacito del contratto
Le clausole di proroga o di rinnovo tacito del contratto, se predisposte dal contraente più forte nell'ambito di un contratto per adesione sono prive di efficacia, anche quando hanno carattere di reciprocità e bilateralità, qualora non siano specificamente approvate per iscritto dal contraente aderente. Infatti, secondo il Codice civile (articolo ...
Le clausole di tacita proroga o tacito rinnovo predisposte in un contratto per adesione devono essere specificamente approvate per iscritto dall'aderente
Non hanno effetto, se non sono specificamente approvate per iscritto, le condizioni generali di contratto che stabiliscono, a favore di colui che le ha predisposte, limitazioni di responsabilità, facoltà di recedere dal contratto o di sospenderne l'esecuzione, ovvero sanciscono a carico dell'altro contraente decadenze, limitazioni alla facoltà di opporre eccezioni, ...
Recesso anticipato del conduttore dal contratto di locazione ad uso non abitativo - Sopravvenienza di gravi motivi ed eccezioni
I gravi motivi che consentono il recesso del conduttore dal contratto di locazione devono essere determinati da fatti estranei alla sua volontà, imprevedibili e sopravvenuti alla costituzione del rapporto. Tale requisiti ricorrono anche quando una nuova normativa imponga al conduttore l'osservanza di determinate regole per lo svolgimento dell'attività programmata all'interno ...
L'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale spetta al conduttore anche se dopo la disdetta ha trasferito altrove la propria attività
L'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale spetta al conduttore per il solo fatto che il locatore abbia assunto l'iniziativa di non proseguire la locazione e che l'intervenuta disdetta inviata dal locatore è idonea a far sorgere, ove ne ricorrano gli altri presupposti, il diritto del conduttore all'indennità di avviamento. Risulta ...
Contratto H3G e penale per inadempienze - Come ci si deve comportare?
A ottobre 2012 ho disdetto anticipatamente un contratto H3G con abbonamento top 400 per l'acquisto di un samsung galaxy S3: il contratto prevedeva un finanziamento da me onorato al momento della chiusura e consigliato dall'operatore. Ho effettuato la migrazione di operatore usando la portabilità del mio vecchio numero di telefono. ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca