Assicurazione auto e garanzie accessorie - Vale il tacito rinnovo ed è necessaria la disdetta del contratto?

Ho problemi con la mia ex-assicurazione: praticamente io ho cambiato assicurazione senza dare nessun preavviso alla vecchia assicurazione e quindi mi hanno mandato una lettera in cui dicevano che dovevo pagare la rata dell'assicurazione perché non ho mandato la disdetta. Però, da quello che so, c'è la legge del "TACITO RINNOVO".

Quindi io non sarei obbligato a mandare una disdetta alla vecchia assicurazione. Comunque ero andato dal mio nuovo assicuratore per chiedere informazioni e lui mi ha detto di non preoccuparmi e di non fare niente a riguardo. Adesso però mi è arrivata un'altra lettera di pagamento con una multa extra per non aver pagato prima. Cosa dovrei fare a riguardo?

A decorrere dal primo gennaio 2013 è stato abolito il tacito rinnovo per le polizze a copertura della responsabilità civile auto. La nuova Legge Concorrenza (L 124/2017, in vigore dal 29/08/2017) ha esteso il divieto di tacito rinnovo anche alle assicurazioni dei rischi accessori (ad esempio, polizza infortuni conducente, incendio e furto, tutela legale), sia nel caso in cui il medesimo contratto garantisca simultaneamente il rischio principale (copertura per la responsabilità civile auto) ed i rischi accessori, sia nel caso in cui venga stipulato, contestualmente alla polizza RCA, un autonomo contratto per la garanzia danni accessoria.

Non è, pertanto, più necessario procedere alla disdetta del contratto danni accessorio alla polizza per la responsabilità civile auto, in quanto lo stesso si ritiene risolto alla scadenza contrattuale prevista.

Tuttavia, la nuova normativa si applica solo ai contratti stipulati successivamente al 29 agosto 2017.

Insomma, il punto è questo: se la polizza per la copertura della responsabilità civile prevede anche coperture accessorie (infortuni conducente, incendio e furto, tutela legale, eccetera) ed è stata stipulata prima del 29 agosto 2017, si applica il tacito rinnovo.

Se, come probabilmente avvenuto nel caso in esame, non è stata inviata la disdetta e la stipula del contratto relativo delle garanzie accessorie è avvenuta contemporaneamente a quella del contratto per la responsabilità civile auto, si può ugualmente chiedere alla compagnia assicuratrice di considerarle disdettate, e rivolgesi successivamente all'Ivass (Istituto per la Vigilanza delle ASSicurazioni) in caso di risposta insoddisfacente o diniego dell'istanza.

Concludendo, in caso di polizza con garanzie accessorie, sottoscrizione avvenuta prima del 29 agosto 2017 e omessa disdetta, è necessario farsi carico di scrivere, con raccomandata AR, almeno qualche letterina, senza sottovalutare il problema come suggerisce, invece, il nuovo assicuratore: altrimenti si corre il rischio di dover pagare il premio per due polizze su una stessa auto.

30 dicembre 2017 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rc auto
tutela consumatore
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assicurazione RCA e terzo danneggiato - Il risarcimento è dovuto anche se il premio non è stato pagato ma il termine di tolleranza non è scaduto
In tema di assicurazione per danni da circolazione di veicoli, il terzo danneggiato non è tenuto ad effettuare accertamenti se sia stato pagato il premio assicurativo o rilasciati solo il certificato ed il contrassegno, potendo fare ragionevole affidamento sull'apparenza della situazione, giacché quello che rileva per esercitare l'azione diretta nei ...
Contratti di assicurazione RC auto - stop al tacito rinnovo e tolleranza quindicinale estesa a tutti
A partire dal 1° gennaio 2013 stop al tacito rinnovo - ma non viene meno la tolleranza nei 15 giorni successivi alla scadenza, anche se il nuovo contratto viene stipulato con diversa compagnia La legge 221/2012, entrata in vigore il 1° gennaio 2013, dispone espressamente che Il  contratto  di assicurazione ...
Assicurazione RC auto » Il diritto di rivalsa non può essere esercitato nei confronti del contraente che non risulta proprietario del veicolo e non lo conduceva al momento del sinistro
Come è noto, il contratto di assicurazione per la responsabilità civile auto sposta il rischio del sinistro dall'assicurato all'assicuratore: tuttavia, ciò non significa che il responsabile del sinistro e/o il proprietario del veicolo siano esonerati dall'obbligo di risponderne. L'articolo 144 del Codice delle assicurazioni private, infatti, stabilisce che per l'intero ...
Polizza rc auto » Conseguenze del mancato rinnovo alla scadenza
Quali sono le conseguenze cui si va incontro se alla scadenza dell'Rc auto non si rinnova immediatamente la polizza? Scopriamole con la lettura dell'articolo. La compagnia di assicurazione con cui si è stipulata l'rc auto è obbligata ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno 30 ...
Rc auto » Come ottenere la liquidazione dell'indennizzo senza proporre domanda giudiziale
Rc auto: basta mettere in mora il solo assicuratore per poter citare per danni il responsabile civile del sinistro stradale. In tema di responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, infatti, la preventiva richiesta risarcitoria ,di cui all'articolo 22 legge numero 990 del 1969, poiché la ratio della ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca

Forum

Domande