Contestazione sulla risoluzione del contratto di prestito






Dopo aver ricevuto comunicazione di decadenza dal beneficio, del termine, nel caso decidessi di avviare tramite un avvocato una contestazione si bloccherebbe il processo verso il decreto ingiuntivo e il pignoramento?

Una contestazione stragiudiziale sulla legittimità della risoluzione contrattuale invocata dal creditore, può inviarla anche lei, senza dover, per questo, scomodare un avvocato. Sempre che ne abbia motivo fondato.

Se poi il creditore decida di desistere dal pretendere il rimborso in unica soluzione del capitale residuo del prestito, conseguente alla intervenuta decadenza dal beneficio del termine per il debitore, e dal proseguire azione esecutiva fermo restando l’inadempimento del debitore, è tutto da vedere e dipende sempre dalla natura e dalla fondatezza della contestazione.

16 Febbraio 2019 · Ludmilla Karadzic


Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Contestazione sulla risoluzione del contratto di prestito. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.