Bollette luce e gas: prescrizione a 2 anni – La mossa di ENI

Ho sentito dire che Eni luce e gas riconosce in automatico le bollette prescritte da più di due anni, per facilitare la procedura al consumatore.

Non ho ben capito, però, in pratica, che cosa voglia dire questa cosa.

Potreste spiegarmelo?

Come noto, nella legge di Bilancio 2018, è stata prevista, per l’energia elettrica già dal 1° marzo 2018 e per il gas a partire dal 1° gennaio 2019, che il termine di prescrizione per le bollette dei fornitori di energia, salvo il caso di responsabilità del cliente, sia ridotto da 5 a 2 anni.

Proprio in attuazione della legge di Bilancio, l’Autorità per l’energia (Arera) ha previsto che il cliente potrà eccepire la prescrizione (passata da 5 a 2 anni) cosiddetta breve e pagare soltanto gli ultimi 24 mesi fatturati, mentre il venditore sarà tenuto a informare il cliente della possibilità di farlo contestualmente all’emissione della fattura con queste caratteristiche e comunque almeno 10 giorni in anticipo rispetto alla scadenza dei termini di pagamento.

Da questo contesto scaturisce la mossa di Eni gas e luce, che ha deciso di riconoscere in automatico la prescrizione sgravando i propri clienti dalla necessità di compilare e inviare la richiesta formale di riconoscimento del periodo prescritto in tutti i casi in cui il ritardo nella fatturazione sia dovuto alla Società.

Dunque, il cliente Eni gas e luce riceverà una bolletta con in evidenza il credito prescritto già detratto dall’importo complessivo da pagare.

L’iniziativa è già operativa per i contratti di fornitura di energia elettrica dal 1° marzo 2018, e lo sarà anche per il gas, a partire dal 1° gennaio 2019.

Da sottolineare, però, che se il ritardo dipende dall’azienda di distribuzione che non ha rilevato i consumi, o non li ha comunicati tempestivamente, i clienti per far valere la prescrizione dovranno inviare invece richiesta formale a Eni gas e luce perché non potrà in questo caso riconoscere la prescrizione in automatico.

26 Giugno 2018 · Gennaro Andele

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Bollette energia elettrica: conguaglio massimo a due anni - Cosa vuol dire?
Ho sentito dire che dallo scorso 1 Marzo, in merito alle fatturazioni di energia elettrica, le compagnie fornitrici potranno effettuare conguagli per massimo due anni. Ma, in sostanza, che cosa significa? ...

Bollette luce e conguagli - Come far valere la prescrizione biennale?
Mi è arrivato, in merito alla bolletta della luce, un conguaglio in riferimento agli ultimi 5 anni: sapevo che il periodo di prescrizione era diventato limitato a due anni. Devo pagare lo stesso tutto l'importo del conguaglio? Al contrario, che devo fare? ...

Bollette e maxi conguagli - Dal 2020 anche per l'acqua prescrizione a due anni
Da qualche anno è stata introdotta la prescrizione breve per le bollette di luce e gas, al fine di ridurre la pratica delle società erogatrici di pretendere maxi conguagli a distanza di tempo. Quando ciò accadrà anche per le bollette idriche? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Bollette luce e gas: prescrizione a 2 anni – La mossa di ENI