Assegno da conto chiuso ma termini di presentazione scaduti

Se ho emesso un assegno di un conto chiuso con la firma che non è quella depositata (quindi firma apocrifa) ed è stato versato dopo i termini di presentazione cioè 20 giorni dopo, che succede, verrà fatto lo stesso il protesto?

La banca manderà indietro lo stesso per conto chiuso?

Quando presentato dopo la scadenza dei termini di presentazione un assegno non può essere protestato. Tuttavia, l'assegno con l'attestazione della banca del mancato pagamento in seguito a chiusura del conto corrente può essere utilizzato dal beneficiario come titolo esecutivo per promuovere azione esecutiva (di regresso) nei confronti del traente.

Qualora la firma risulti apocrifa, il beneficiario può agire contro chi, pur non essendo autorizzato all'emissione, ha sottoscritto l'assegno, con un'azione giudiziale, finalizzata a dimostrare il nesso causale, fra l'assegno emesso e l'obbligazione non adempiuta.

19 settembre 2016 · Simonetta Folliero

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno – i termini di presentazione
L'assegno bancario ha la funzione economica di mezzo di pagamento: può essere utilizzato in sostituzione del denaro da chi ha una disponibilità di fondi presso una Banca. In tal caso, il cliente della Banca, anziché prelevare i soldi per pagare un creditore, può dare l'ordine alla Banca di effettuare il ...
Protesto di assegno rubato o smarrito - la denuncia non salva dalla segnalazione al RIP
Il protesto di assegno rubato, smarrito o sottratto, presentato all'incasso, è un atto pienamente legittimo e corrispondente alle regole del diritto cartolare, anche se: il titolare del conto corrente ha sporto regolare denuncia all'Autorità Giudiziaria, trasmettendone tempestivamente copia prima della presentazione dell'assegno allo sportello; il conto corrente è provvisto della ...
Protesto illegittimo - Assegno rubato con firma di traenza recante generalità diverse da quella del correntista
Il caso è quello, un pò particolare, di un carnet di assegni rubato al correntista e regolarmente denunciato. Successivamente uno di questi assegni veniva presentato all'incasso con firma di traenza non solo diversa da quella depositata dal correntista (specimen), ma addirittura recante generalità diverse da quelle del correntista. In pratica, ...
Assegno già emesso » Si può chiedere all'istituto di credito di non pagarlo più?
Una banca deve eseguire l'ordine impartito dal proprio cliente di non pagare più l'assegno già emesso. Purtroppo, però, dell'eventuale protesto resta unicamente responsabile il correntista. Chi ha già emesso un assegno può, in un momento seguente alla consegna, ordinare al proprio istituto di credito di non pagarlo più? Se si, ...
Condominio: assegno non pagato » A chi deve essere elevato il protesto?
In caso di mancato pagamento di un assegno del condominio, a chi va elevato il protesto: all'amministratore condominiale, al condominio in se per se o ai singoli inquilini? Chiariamo la questione. Come chiarito in nostri precedenti interventi, la riforma del condominio ha obbligato l'amministratore condominiale a far transitare tutte le ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca

Forum

Domande