Debiti Marito

Mio marito ha avuto una società srl che ora è in liquidazione per mancanza di fatturato dopo la crisi, ci sono circa 60.000 euro di debiti che non so i nche modo potranno essere pagati.

Mio marito non è proprietario di nulla, la casa è intestata a me, acquistata prima del matrimonio e abbiamo la separazione dei beni.

In questo caso i creditori a cosa possono attaccarsi?

Possono venire in casa nostra?

Possono pignorare lo stipendio?

In caso mio marito venisse a mancare cosa succederebbe?

Il commercialista di mio marito gli ha consigliato di aprire una società indiviuduale così da gestire i pochi clienti rimasti e lasciare andare alla deriva la vecchia azienda.

Che rischi comporta questa scelta?

Ringrazio in anticipo

La discussione continua in questo forum.

11 agosto 2010 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia » Inutile vendere casa al marito per sfuggire al debito
Disfarsi in extremis della proprieta` del bene fingendosi incapiente, non e` un rimedio valido che salva da quanto dovuto a Equitalia per non aver pagato la cartella esattoriale notificata. L'agente della riscossione, ai sensi dell'articolo 49, comma 1, del Dpr 602/1973, può mettere in pratica ogni azione cautelare e conservativa ...
Debiti e regime di comunione dei beni – domande e risposte
Quali sono i beni personali che non rientrano nella comuni­one? a. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio. b. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità. c. I beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge. d. I beni che servono all'esercizio della professione di ...
Conto corrente cointestato? » Non implica che il marito abbia regalato alla moglie la metà del deposito
Il conto cointestato non implica che il marito abbia regalato alla moglie la metà dei soldi depositati. La cointestazione di un conto corrente, infatti, attribuendo agli intestatari la qualità di creditori o debitori solidali dei saldi del conto sia nei confronti dei terzi, che nei rapporti interni, fa presumere la ...
Il beneficio di escussione
In molti casi, la possibilità di procedere esecutivamente nei confronti del debitore è subordinata all'obbligo di accertare che non vi sono altri beni utilmente aggredibili o capienti. Ad esempio, l'esecuzione sui beni della comunione legale per debiti personali di un coniuge non può intraprendersi prima della negativa o insufficiente escussione ...
Comunione legale » Che succede se il creditore espropria un bene ai coniugi?
In sede di comunione legale, nel caso di esecuzione forzata, come ad esempio un pignoramento, e vendita di uno dei beni divisi tra coniugi, il consorte non debitore ha diritto ad ottenere la metà della somma ricavata dalla vendita. I beni della comunione legale dei coniugi, infatti, possono essere espropriati ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti marito. Clicca qui.

Stai leggendo Debiti Marito Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 11 agosto 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 12 dicembre 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca