Pignoramento stipendi e pensioni - alternativa al consolidamento debiti negato

Calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio - esempi pratici

Ludmilla Karadzic - 26 luglio 2015

Per comprendere appieno i meccanismi di calcolo della quota effettivamente pignorabile dello stipendio bisogna partire innanzitutto dalla classificazione dei debiti assunti nei confronti del soggetto procedente. Parliamo di debiti ordinari quando il creditore è una banca, un privato o una finanziaria. Siamo quindi nel novero dei prestiti concessi e non rimborsati per credito al consumo (acquisto a rate di elettrodomestici, automobili, arredi) o per credito personale non finalizzato, per cessione del quinto dello stipendio (in caso di licenziamento per giusta causa, dimissioni volontarie o perdita del lavoro quando tali eventi non siano coperti da assicurazione). E, ancora, possiamo considerare ordinari [ ... leggi tutto » ]

Rate di una finanziaria impagate - cosa ci si deve aspettare?

Marzia Ciunfrini - 18 gennaio 2013

Per 2 mesi non ho pagato rate ed il 29 febbraio scade la terza rata. Questa sera, lunedi 27, ha telefonato la finanziaria alla quale ho chiesto il finanziamento, e vogliono sapere se domani, martedi 28, riuscivo a pagare la rata di 200eu, ed io risposi di no non avendo i soldi per poterlo fare e nessuno che potesse prestarmene ma avevo assicurato di pagare tutte e tre le rate,sabato 10 marzo, perchè avrei preso lo stipendo. Risposero che non era possibile visto che, da come scritto nel contratto, alla scadenza della terza rata si sarebbe passati per via legale, [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento della pensione dopo causa condominiale persa

Annapaola Ferri - 20 dicembre 2012

Nel 1992 crollava per schiacciamento delle fondamenta lo stabile dove avevo casa, perdendo tutto ciò che avevo. Ma non bastava. Dopo 6 anni scopro che perdevo causa in contumacia perchè nel crollo lo stabile aveva arrecato danno ad un negoziante, che in seguito al crollo aveva dovuto chiudere per 3 mesi, con danno quantificato in 40 milioni. In  appello ho perso perchè la documentazione doveva essere presentata in  prima  istanza. Alla lunga dopo 18 anni arriva la sentenza: il condominio deve pagare 139 mila euro più spese;  a me mi toccano circa 16 mila euro più spese. Ho una pensione [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento massimo che si può avere sul proprio stipendio

Annapaola Ferri - 20 dicembre 2012

Quanto, oltre al quinto, si può subire pignoramento? Continuando con la domanda precedente: quanto dello stipendio di una persona oltre al quinto può essere aggredibile? E quindi subire pignoramento? Può subire pignoramento al massimo la metà dello stipendio Lei prende lo stipendio netto. Toglie la quota ceduta (non quelle delegate), i pignoramenti del quinto già in essere (sia ordinari che esattoriali) e l'eventuale pignoramento per alimenti dovuti (e non corrisposti) all'ex coniuge. Se le resta meno della metà, o la metà dello stipendio, nessuno può pignorare nulla. Se resta più della metà, l'eccesso del 50% dello stipendio può essere pignorato [ ... leggi tutto » ]

Mutuo trentennale con altri debiti ed opzione di consolidamento

Chiara Nicolai - 26 novembre 2012

Sono un dipendente pubblico con un reddito mensile di 1250 euro. Nell'aprile 2009 ho stipulato un mutuo ipotecario trentennale per l'importo di 124000 euro. Il valore dell'immobile è di 165000 euro per il quale pago mensilmente circa 600 euro. Nel frattempo mi son indebitato avendo in corso cessione del quinto di durata decennale più tre finanziamenti (in scadenza tra 5/7 anni) e tre carte di credito (due revolving e una cartasì). Il debito residuo di quest'ultimi è di circa 49000 euro,per il quale pago all'incirca 950 euro. Al momento ho sempre pagato regolarmente a parte un ritardo con penale di [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca