legge salva suicidi


Sovraindebitamento – debiti ed esdebitazione

Antonella Pedone - 8 Dicembre 2010


Ricordiamo che un imprenditore, per poter essere considerato non fallibile, deve possedere i seguenti requisiti: aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore ad euro trecentomila; aver realizzato, nei tre esercizi precedenti, ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore ad euro duecentomila avere un ammontare di debiti anche non scaduti non superiore ad euro cinquecentomila. [ ... leggi tutto » ]


Debiti e sovraindebitamento – a volte la situazione può non essere tragica come sembra

Chiara Nicolai - 19 Settembre 2010


Signora Linda, non credo che la sua situazione sia poi così tragica. Nel suo caso non ci si trova di fronte ad una situazione di sovraindebitamento, ma semplicemente la sua famiglia affronta una crisi di liquidità imputabile allo stato di disoccupazione, per lei intervenuto ad ottobre. Sicuramente lei ha già valutato la possibilità di accedere al beneficio della sospensione del pagamento delle rate del mutuo. Ma deve esserci qualche requisito per cui non vi rientra. Altrimenti già questa potrebbe essere una soluzione ai problemi finanziari del momento. In alternativa potrebbe chiedere un mutuo di liquidità in banca, la stessa che [ ... leggi tutto » ]


Quando il sovraindebitamento è a un punto di non ritorno

Chiara Nicolai - 18 Settembre 2010


Lei si trova in una situazione di sovraindebitamento da cui difficilmente potrà uscire. Le conviene smettere di pagare ed attendere il pignoramento del 20% dello stipendio. Le auto, come le ho accennato, essendo oramai vecchie, difficilmente ai creditori converrà pignorarle. Se ha conti in banca li chiuda o vi lasci il minimo necessario per pagamenti bancomat e rid. La discussione continua in questo forum. Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum. [ ... leggi tutto » ]


Il prestito delega – un modo per eludere una misura finalizzata ad evitare il sovraindebitamento

Chiara Nicolai - 18 Settembre 2010


Il prestito delega rappresenta un modo di eludere quei paletti (in verità pochi) che il legislatore ha inteso porre al fine di evitare il formarsi di quelle che vengono definite situazioni di sovraindebitamento. La detrazione dallo stipendio del secondo quinto (o prestito delega) viene solitamente accettato dalle amministrazione statali, mentre è spesso rifiutato nel caso di amministrazioni pubbliche e private. Nel suo caso quindi deve contattare gli uffici amministrativi dell'ospedale per capire se nella sua regione è consentita la stipula di un contratto di delega per gli operatori sanitari. La discussione continua in questo forum. Per porre una domanda su [ ... leggi tutto » ]


Salve, la mia domanda è: le finanziarie che concedono prestiti consapevoli di provocare un potenziale sovraindebitamento di un soggetto

Antonio Scognamiglio - 8 Ottobre 2008


Salve, la mia domanda è: le finanziarie che concedono prestiti consapevoli di provocare un potenziale sovraindebitamento di un soggetto( es: concedono prestiti anche se sanno che ne hai altri cinque), in caso di inadempienza, hanno diritto di riscossione del credito in maniera forzata? se si in che misura?non crede che anche loro abbiano delle responsabilità in merito? Commento di EGIZIANA | Venerdì, 3 Ottobre 2008 Sono perfettamente d'accordo. E profondamente convinta che, quando si concedono prestiti a chi ne ha altri quattro, le finanziarie non lo facciano per nobili scopi filantropici, bensì per pura avidità. E' questa la ragione per [ ... leggi tutto » ]