PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PER PENSIONATI

E per un pensionato  qual è l'ultima istanza?

Il profilo di riferimento è ancora quello di un cattivo pagatore che abbia già ceduto il quinto della pensione.

Egli non potrà pertanto accedere a:

  • prestito personale;
  • un mutuo dando in garanzia la casa di proprietà che non è ipotecata;
  • alla sostituzione del mutuo esistente sulla casa di proprietà  gravata da  ipoteca iscritta per un valore molto inferiore al valore effettivo dell'immobile. Ottenendo liquidità aggiuntiva;

Questo pensionato, cattivo pagatore, non potrà fruire di un prestito cambializzato perchè:

  • non ha, ovviamente, un TFR da offrire in garanzia;
  • non ha in essere una assicurazione vita ad accumulo di capitale;
  • non dispone di un garante.

Dobbiamo allora  ipotizzare che il pensionato abbia compiuto i 65 anni di età (non sia dunque un baby pensionato) e che risulti  proprietario di un immobile, al limite quello in cui vive, libero da ipoteche o con un piano di ammortamento giunto in uno stato avanzato.

Per disegnare uno scenario congruente di riferimento, ipotizzeremo altresì che il pensionato in questione (cattivo pagatore, in ultima istanza e privo di garanti) non voglia ricorrere alla vendita della nuda proprietà  riservandosene l'usufrutto. Questo per le motivazioni più varie, ad esempio la volontà  di lasciare  una chance di recupero della proprietà agli eredi.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • karalis 30 settembre 2008 at 12:38

    buongiorno, io riento nella categoria sopra elencata operaia malpagatore orfana di garanti con molti debiti da pagare. sarei interessata al prestito cambializzato. mi può dire a chi dovrei rivolgermi? in attesa di una sua risposta la ringrazio.

    Commento di carolina | Martedì, 30 Settembre 2008

    Cara Carolina,

    non facciamo, di solito, pubblicità a finanziarie.
    La cosa potrebbe destare sospetti ed è l’ultima cosa che vogliamo.

    Googlando in internet troverai, forse fin troppe, società che si occupano di cambializzazione del debito.

    Non essere precipitosa nella scelta e leggi tutte le clausole del contratto prima di aderire. Ti consiglio, per questo, di non perfezionare il contratto su Internet. Cerca su Internet filiali nella tua città, recati di persona nella sede, fatti dare prima il contratto, esaminalo e poi, eventualmente, sottoscrivi.

    Se non ti danno copia del contratto per poterlo esaminare, ma richiedono una firma contestuale, scappa via…

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca