Guida al pignoramento di stipendio pensione e crediti alimentari - di quanti quinti sarà il quantum

E' sempre più frequente il ricorso del creditore a quelle norme, previste e disciplinate dagli articoli 543 e seguenti del codice di procedura civile, finalizzate ad aggredire i crediti vantati dai debitori a titolo di retribuzioni, pensioni e crediti alimentari. Ciò è stato reso possibile da una serie di interventi della Corte Costituzionale che hanno di fatto eliminato i vincoli di assoluta impignorabilità degli emolumenti, soprattutto per i dipendenti pubblici. In questa guida si cerca di chiarire al debitore dipendente o pensionato le conseguenze di un'azione di pignoramento presso terzi promossa dal creditore. Nella speranza che ciò possa almeno servire ad evitargli ulteriori danni, quali, ad esempio, il pagamento di profumate parcelle professionali, in contanti e senza ricevuta fiscale, elargite nella vana speranza di salvare qualche quinto del proprio stipendio/pensione.

Conviene procedere subito per esclusione e dire che i crediti di cui al secondo comma dell'articolo 545 del codice di procedura civile (sussidi di povertà, maternità, malattia o funerali) sono assolutamente impignorabili.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su guida al pignoramento di stipendio pensione e crediti alimentari - di quanti quinti sarà il quantum. Clicca qui.

Stai leggendo Guida al pignoramento di stipendio pensione e crediti alimentari - di quanti quinti sarà il quantum Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 11 luglio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria pignoramento di stipendi e pensioni Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • Simone di Saintjust 21 giugno 2013 at 11:44

    Sua sorella risponderà dei debiti di sua madre solo dopo la morte della genitrice, se non rinuncerà all’eredità. Le banche non si “abbassano” ad effettuare pignoramenti presso la residenza del debitore, almeno così è stato fino ad ora. Ma, se anche fosse, con l’opposizione al giudice per le esecuzioni e l’esibizione del contratto di ospitalità, il pignoramento si rivelerebbe comunque infruttuoso.




Cerca