Pignoramento della pensione su cui insiste prelievo per crediti alimentari

Mi hanno notificato un pignoramento presso l'inps per un debito di circa 18 mila euro: percepisco una pensione di quasi mille e duecento euro, più gli assegni familiari per 290 euro.

Nel calcolo della quota pignorabile si considerano anche gli assegni familiari o solo la quota di pensione?

A quanto potrebbe ammontare 1/5 dell'eventuale pignoramento considerando che vi è già un pignoramento per crediti alimentari di €750?

Per il pignoramento della pensione si considera il rateo complessivo netto percepito mensilmente. Quindi anche gli assegni familiari concorrono nel calcolo.

Nel suo caso, a fronte di una pensione di circa mille e cinquecento euro, la quota pignorabile (detratto il minimo vitale pari a 500 euro) è di mille euro. Pertanto il prelievo sarebbe di 200 euro (il 20% di 1.000 euro).

Sarebbe, e non è, dal momento che la pensione che lei percepisce è già gravata da un pignoramento in corso per crediti alimentari di 750 euro. E, come noto, il prelievo complessivo per cessioni del quinto, crediti ordinari, crediti esattoriali e crediti alimentari, non può eccedere la metà della pensione.

Per chiarezza, quanto scritto vale solo nel caso in cui ci sia un pignoramento in atto per crediti alimentari e non un provvedimento giudiziale di assegnazione del credito alimentare.

29 aprile 2015 · Ludmilla Karadzic

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento pensione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca