Furbetti con targhe auto straniere? – A Milano super multa e confisca veicolo

Per risparmiare qualcosina sull’assicurazione rc auto, avevo utilizzato l’escamotage dell’auto con targa straniera: ci avevo messo un bel po’ di tempo per completare tutta la trafila ed ero abbastanza soddisfatto.

Ho saputo, però, che soprattutto nella mia città, Milano, sono entrate in vigore restrizioni molto serie.

Insomma, cosa rischio se continuo a circolare così?

Il trucchetto delle targhe con estero-vestizione era venuto alle luce già da parecchi mesi, nel nostro Paese: si tratta, infatti, di un’escamotage che negli ultimi anni aveva conquistato consensi, poiché permetteva di fatto di non pagare il bollo (e il superbollo per i bolidi di lusso), di dimenticarsi della revisione, di abbattere il costo dell’assicurazione.

Così, era stato deciso uno stretto giro di vite per far abbandonare il vizietto agli italiani, culminato con il Decreto Salvini.

Pertanto, con l’inizio del nuovo anno, le nuove norme contro la cosiddetta “estero-vestizione” hanno iniziato a mietere le prime vittime.

Così, nel capoluogo Meneghino, lo scorso venerdì 4 gennaio 2019, la polizia locale ha fermato una vettura con targa romena.

Dopo le verifiche di routine, per la prima volta nel capoluogo lombardo, al proprietario del mezzo è stata notificata una maxi multa e il fermo amministrativo del veicolo, entrambe sanzioni previste dal Decreto Sicurezza.

Infatti, chi continua a circolare con targhe di questo tipo, oggigiorno rischia multa da ben 712 euro (che può arrivare a 2.848 euro) e il fermo del veicolo: si hanno a disposizione, poi, sei mesi per mettersi in regola (o per prendere la via del Paese di provenienza, utilizzando un foglio provvisorio), altrimenti il veicolo verrà confiscato.

La regola vale per chi ha stabilito la residenza nel nostro Paese da oltre sessanta giorni.

10 Gennaio 2019 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa per accesso ztl area c milano - pagare fare ricorso o restare inerte?
Ho ricevuto una contravvenzione per essere entrato con l'auto senza ticket in area c di milano. A seguito della sospensione dell'ordinanza comunale si possono ritenere sospesi anche i termini per il pagamento della contravvenzione? Oppure è necessario pagarla entro i termini ed eventualmente chiedere il rimborso dopo la pronuncia del TAR? ...

Multa per divieto di sosta (auto su marciapiede) accertata da ispettore Azienda Trasporti Milanese (ATM) - Devo pagarla o posso fare ricorso?
Avrei bisogno di capire se posso fare un ricorso al giudice di pace per aver ricevuto una multa per auto parcheggiata su marciapiede da parte di un ispettore A.T.M (ex comma 133 legge 1997). Preciso che la macchina era parcheggiata accanto ad auto posteggiate regolarmente all'interno delle strisce gialle, ma la mia era sul marciapiede. Gli ispettori ATM (zona 27 Milano) possono effettuare multe al di fuori delle strisce blu? O in tal caso la multa risulta regolare? ...

Verbale di multa senza numero civico del luogo dove è stata accertata l'infrazione
Ho 2 quesiti: il primo - un verbale che indica solo la via senza numero civico porta come accertatore un semplice nome e cognome senza qualifica è valido? Posso fare ricorso? il secondo - mi era giunta una multa per mancato pagamento della tassa di possesso per l'anno 2008. Io avevo scritto alla regione campania - ufficio tributi che ero un disabile con legge 104 che avevo diritto all'esenzione ed avevo mandato la documentazione dopo i 90 giorni giusto come previsto dalla circolare dell'agenzia delle entrate - direzione centrale normativa e contenzioso la n° 46 del 11/05/2001 che cita testualmente: ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Furbetti con targhe auto straniere? – A Milano super multa e confisca veicolo