Subentro e voltura per fatturazione energetica – Quali sono differenze e costi?

Sto per diventare il nuovo inquilino di un appartamento in affitto, precedentemente occupato da un’altro locatario: vorrei sapere come devo muovermi per quanto riguarda la fatturazione energetica.

In questo caso va fatto un subentro o una voltura?

Quali sono le differenze? E i costi?

Sia la voltura che il subentro hanno l’effetto di cambiare il nome dell’intestatario che si avvale dell’utenza, ma si applicano in situazioni diverse.

Se il contatore, e quindi il contratto di fornitura, è attivo e non è mai stato interrotto, ma si vuole semplicemente sostituire l’intestatario bisogna ricorrere alla voltura.

Questa procedura serve quando, ad esempio, si subentra in un contratto di locazione e si vuole sostituire il nome del vecchio inquilino nei contratti di luce e gas.

Grazie alla voltura è sempre possibile cambiare fornitore o modificare la tariffa vigente con una più economica e conveniente.

Il costo della voltura per luce e gas si aggira intorno alle 40 € ed il prezzo varia a seconda che la tua utenza sia attiva nel mercato libero o nel mercato tutelato.

In certi casi, è possibile che la voltura luce e gas per decesso sia gratuita se chiesta da un erede domiciliato presso l’indirizzo dell’utenza.

Per inoltrare la voltura luce e gas è necessario contattare il fornitore con cui è attivo il contratto.

Se, invece, è presente un contatore ma il contratto precedente è stato cessato, allora è necessaria la fornitura grazie ad un subentro.

Nel caso in cui non si richieda aumento di potenza contrattuale, i costi di subentro sono:

  • una quota di servizio determinata dal fornitore e che può variare,
  • un contributo fisso di 25,86 € per oneri amministrativi.
  • Oltre ai contributi amministrativi e di servizio, il fornitore può richiedere di pagare l’imposta di bollo di 16 € e il versamento di un deposito cauzionale.

Per il subentro luce saranno necessari 7 giorni lavorativi, mentre per il subentro gas invece occorrono 12 giorni lavorativi.

26 Novembre 2019 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Fatturazione energetica: proroga del passaggio da mercato tutelato a mercato libero - Si va davvero verso un rinvio?
Ho letto sul web che per quanto riguarda la fatturazione energetica, potrebbe esserci un'ulteriore proroga del passaggio da mercato tutelato a mercato libero, previsto per il 2020. E' vero? Quali sono i motivi? ...

Morosità pregresse bollette luce e gas in caso di voltura o subentro - Si pagano solo se sussistono rapporti giuridici o di fatto tali da presupporre una continuità fra nuovo e vecchio cliente
L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (nel seguito AGCM o Antitrust), con un intervento di moral suasion ha richiesto e ottenuto da 18 operatori del settore energetico che venisse chiarito in quali ipotesi e a quali condizioni, in caso di voltura o subentro, i consumatori siano tenuti pagamento dei corrispettivi ancora dovuti (“morosità pregresse”) dal precedente titolare del contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas. Su invito dell'Autorità, i 18 operatori hanno modificato le condizioni generali di contratto, le FAQ e la relativa modulistica in modo da specificare che il consumatore non è tenuto al pagamento delle eventuali ...

Contratti di fornitura di acqua, luce e gas - Voltura e subentro » Facciamo chiarezza
C'è molta confusione intorno ai due termini subentro e voltura nell'ambito dei contratti relativi ad utenze domestiche di fornitura acqua luce e gas a cui si aggiunge, complicandone oltremodo l'intellegibilità, il ricorso frequente ad altre definizioni, variabili con lievi sfumature sul tema, come voltura umana, subentro totale, voltura con o senza accollo, eccetera: proviamo a spiegare la voltura e il subentro con un approccio diverso, caratterizzato da elementi sostanziali, quali l'appartenenza, o meno, del nuovo contraente rispetto al nucleo familiare del vecchio contraente; la posizione giuridica del nuovo rispetto al vecchio contraente; il titolo di proprietà, usufrutto, diritto di abitazione, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Subentro e voltura per fatturazione energetica – Quali sono differenze e costi?