Spese condominiali straordinarie – deve contribuire il padre dei nostri figli con me conviventi?

Argomenti correlati:

Vivo in una casa di mia proprietà con i miei due figli (entrambi minorenni).

Il padre dei bambini, con cui non mai stata legata in matrimonio, vive altrove e mensilmente mi corrisponde un assegno di mantenimento per i figli.

A breve sarà necessario sostenere delle onerose spese condominiali straordinarie per lavori di manutenzione al fabbricato.

Il padre dei miei figli è tenuto ad accollarsi una parte di queste spese in quanto nell’appartamento vivono anche i suoi figli che lui ha l’obbligo di legge di mantenere?

Potrebbe essere utile fare un’analogia con i coniugi separati.

Con la sentenza n. 18476 del 19.09.2005 la Cassazione ha specificato che, quando la casa familiare è assegnata al coniuge non proprietario, questi, nonostante tale assegnazione sia gratuita, è tenuto a sostenere le spese condominiali (spese ordinarie), poiché collegate all’uso dell’abitazione.

Di conseguenza rimangono a carico dell’ex coniuge proprietario dell’immobile solo le spese straordinarie.

E’ evidente allora, che pur riconoscendo a lei uno status equivalente a quello di coniuge separato, non potrebbero essere imputate al padre dei suoi bambini quote di partecipazione alle spese condominiali straordinarie.

23 Luglio 2014 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Separazione e divorzio - Le spese condominiali devono intendersi incluse in quelle ordinarie e straordinarie relative all'immobile assegnato
Spesso la sentenza che definisce le condizioni di separazione o di divorzio pone a carico dell'obbligato, oltre al mutuo, anche le spese ordinarie e straordinarie relative all'immobile assegnato al coniuge separato o all'ex coniuge. Per spese ordinarie e straordinarie devono propriamente intendersi le spese relative all'unità immobiliare di proprietà individuale, laddove per spese condominiali debbono intendersi le spese relative alle parti di proprietà comune di un immobile. Dunque, le spese ordinarie e straordinarie inerenti all'immobile assegnato comprendono anche le spese condominiali, perchè queste ultime sono tipicamente pertinenti alle prime. Il carattere della ordinarietà o straordinarietà è del tutto indipendente dal ...

Separazione dei coniugi - genitore non affidatario e spese straordinarie dei figli
In tema di separazione e divorzio, il genitore non affidatario non decide sulle spese straordinarie dei figli, anche se è tenuto a pagarle. Con la recentissima sentenza numero 8676 del 12 aprile 2010 la Corte di Cassazione ha stabilito che il genitore non affidatario, tenuto al mantenimento, non può contestare le decisioni del coniuge sulle spese straordinarie per i figli minori, anche se deve obbligatoriamente contribuirvi. La Cassazione, infatti, sostiene che l'affidamento esclusivo dei figli ad uno dei genitori comporta che solamente quest'ultimo potrà esercitare la potestà genitoriale ai sensi dell'articolo 6, comma 4, della legge numero 898/1970, comprese le ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Spese condominiali straordinarie – deve contribuire il padre dei nostri figli con me conviventi?