Si può pignorare ed espropriare un appartamento al 33% di proprietà?

Sono alcuni anni che, dopo la separazione, vista la difficile situazione che mi si è creata sono stato costretto, a malincuore, a smettere di pagare alcune finanziarie. In busta paga, purtroppo, ho la cessione del quinto e il prestito con delega al massimo. Con una delle finanziare, quella con il debito più alto ho raggiunto un accordo di rimborso decennale con cambiali che sto pagando regolarmente con rate di 300 euro mensili (non so se ho fatto bene). Ho però aperti anche i seguenti debiti che da tre anni non sto pagando: tre carte revolving: una da 5000 euro, una da 2500 euro e una da 1500 euro. Oltre a questi ho smesso da tempo di pagare un debito di 7500 euro per un prestito preso sempre con una finanziaria. Alcuni mesi fa ho perso mia madre, che ci ha lasciato a me e ai miei due fratelli una casa che stiamo cercando di vendere. Io sarei proprietario al 33%. La mia domanda è la seguente: al momento non mi è stato fatto ancora il pignoramento dello stipendio e neanche il pignoramento del conto corrente (anche se li sono sempre in rosso), le finanziarie potrebbero pignorare l'appartamento per il mio 33%? E per farlo serve sempre un decreto del giudice? E, vista la mia difficile situazione potreste darmi un consiglio su come uscirne fuori. Grazie anticipatamente per l'eventuale risposta.

Il creditore può sicuramente pignorare un immobile in comunione ereditaria per il quale uno solo degli eredi è debitore, e può pignorare, altresì, la quota di comproprietà di un bene indiviso o indivisibile fra soggetti di cui uno solo è debitore.

Il modo migliore per evitarlo è rinunciare all'eredità in favore dei propri figli o degli altri coeredi, oppure trasferire la proprietà della quota a terzi.

Tenendo sempre in conto, tuttavia che i creditori, entro cinque anni dalla data di trascrizione dell'atto notarile nei pubblici registri immobiliari, avranno comunque la possibilità di impugnare la rinuncia all'eredità o di chiedere l'inefficacia dell'eventuale trasferimento di proprietà della quota.

10 maggio 2018 · Piero Ciottoli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?