Segnalazione crif per sconfinamento fido sotto gli 800 euro (parte seconda)

Continuo la discussione iniziata qui: la banca mi dice che sono segnalazioni automatiche e che non richiedono avvisi. Crif mi dice che non sono segnalazioni negative, che non necessitano di avviso e che rimarranno per 24 mesi, anche a chiusura fido.

Come devo comportarmi adesso? E' veramente vergognoso... avere tutto perfetto, reddito più che discreto, e impossibilitato anche all'acquisto di un auto.

Effettivamente prendendo visione delle segnalazioni effettuate dalla banca e che lei ci ha gentilmente trasmesso:

esempio di visura crif

si tratta di registrazioni non intrinsecamente negative che si limitano a registrare lo sconfinamento del fido accordato senza aggiungere nulla alla valutazione del merito creditizio ed ad una sua eventuale omessa copertura dello sconfinamento.

Evidentemente ricadiamo nella fattispecie a cui si è già accennato nel topic iniziale: la finanziaria ha attribuito una valenza negativa ad una segnalazione neutra. Succede anche quando un assegno, denunciato come rubato o smarrito, viene presentato successivamente allo sportello con firma apocrifa e, pertanto, legittimamente protestato. Il malcapitato intestatario del conto corrente associato di traenza si ritrova segnalato in RIP (Registro Informatico dei Protesti) ed a nulla vale eccepire che la causale della segnalazione indica che si tratta del protesto di un assegno denunciato come smarrito o rubato e non scoperto.

Trattandosi, comunque, di segnalazioni "non negative" riguardanti la richiesta di un prestito (la concessione del fido), è suo diritto chiedere ed ottenere la cancellazione dei record (anche dei soli che riportano lo sconfinamento) decorsi 180 giorni dalla data del loro inserimento. Così evita che qualche addetto alla valutazione del merito creditizio possa equivocare in occasione della prossima richiesta di finanziamento.

Allo stesso modo potrà chiedere la cancellazione della eventuale segnalazione relativa al prestito rifiutato pochi giorni fa, appena saranno passati i 180 giorni di rito.

16 luglio 2015 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

centrale rischi CRIF
segnalazione centrale rischi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Apertura di credito in conto corrente - In caso di sconfinamento il tasso extra fido va applicato alla sola quota eccedente la disponibilità del fido
La clausola che prevede l'applicabilità del tasso extra fido a tutta la somma utilizzata (allora anche a quella intra fido) è nulla, risultando ingiustificatamente penalizzante e modificativo dell'equilibrio complessivo del contratto. Uno sconfinamento di modesta entità e durata non può provocare l'applicazione all'intera linea debitoria di un tasso differente rispetto ...
Affidamento di credito in conto corrente (fido) - Non basta un qualsiasi atto di disposizione che riduca il patrimonio del debitore per legittimare il recesso da parte della banca
Il debitore che agisca per far dichiarare arbitrario l'atto di recesso di una banca dal rapporto di affidamento di credito (fido) e, in particolare, per far affermare che il recesso non sia stato rispettoso della regola della giusta causa (in quanto prevista dal contratto stipulato dalle parti) ha l'onere di ...
Quando il recupero crediti asserisce che non serve esibire un estratto conto cronologico del debito
Avevo scritto pochi giorni per una questione di un finanziamento che ho fatto 3 anni fa con la Santander di 10.000 euro purtroppo da piu di un anno e mezzo che ho perso il mio lavoro tempo indeterminato m sono trovata in difficolta per pagarlo . Adesso la banca inizialmente ...
Problemi di evasione contributiva con INPS
Avrei necessità di chiarimenti ed indicazioni su come comportarmi di fronte al problema con l'INPS che vado a descrivere. Ad Aprile del 2009 ho aperto partita Iva in qualità commerciale (Agente di Commercio) A Dicembre 2010 ho chiuso detta partita Iva Le operazioni di apertura e chiusura sono state eseguite ...
REI - reddito di inclusione » Un assegno mensile fino a 485 euro per le famiglie con reddito complessivo ISEE non superiore ai seimila euro
Il Reddito d'inclusione (ReI), è uno strumento di contrasto alla povertà che sostituisce sia il Sostegno all'Inclusione Attiva (SIA) che l'Asdi (Assegno Sociale di DIsoccupazione) e gli aventi diritto potranno beneficiarne a partire dal primo gennaio 2018. La misura consiste in un assegno mensile di importo variabile dai 190 fino ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca