I redditi relativi alla DSU/ISEE percepiti dai componenti il nucleo familiare sono acquisiti direttamente dall’Agenzia delle Entrate


Sono esodato Unicredit dal primo gennaio 2018: da quella data percepisco un assegno straordinario VOCRED) erogato dall’INPS ma finanziato dalla banca. Nel corso del 2018 ho incassato il residuo TFR restato in azienda più la liquidazione del fondo pensione (riscatto anticipato “per fini diversi” in quanto sono stato licenziato da Unicredit sulla base di un accordo sindacale).

Sia per il reddito VO CRED, sia la liquidazione di TFR da Unicredit e FONDO PENSIONE di Previbank ho ricevuto le CU 2019. Ai fini della DSU, funzionale alla determinazione dell’ISEE, quali di questi redditi devono essere indicati?

L’ISEE mi serve in quanto mia figlia, appartenente al mio nucleo familiare, è diventata mamma in gennaio 2020 e farà richiesta del Bonus bebè.

Trattandosi di Dichiarazione Sostitutiva Unica finalizzata al calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente – DSU/ISEE presentata nel 2020, dovranno essere indicati i redditi percepiti da ciascun componente il nucleo familiare nel corso dell’anno di imposta 2018, così come dichiarati ai fini IRPEF nella denuncia dei redditi 2019, o come risultanti dal documento di Certificazione Unica 2019.

Comunque, i dati contenuti nella DSU sono in parte autodichiarati (come i dati anagrafici e i beni patrimoniali mobiliari ed immobiliari posseduti al 31 dicembre 2018) e in parte acquisiti direttamente dall’Agenzia delle Entrate (è proprio il caso del reddito complessivo ai fini IRPEF) e da INPS (ad esempio, trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, erogati dall’INPS non rientranti nel reddito complessivo ai fini IRPEF).

Solo per le informazioni auto dichiarate, il soggetto che compila la DSU si assume la responsabilità, anche penale, di quanto dichiarato: lei può quindi compilare la DSU/ISEE senza tema di commettere errori nell’indicazione dei redditi percepiti nel 2018.

Ricordiamo che il nucleo familiare è sempre quello basato sullo stato di famiglia, risultante dai registri anagrafici della popolazione residente, alla data di presentazione della dichiarazione, mentre il patrimonio mobiliare e immobiliare è quello posseduto alla data del 31 dicembre del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU (31 dicembre 2018 per la DSU/ISEE presentata nel 2020).

17 marzo 2020 · Michelozzo Marra

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

redditi e patrimonio del nucleo familiare ISEE

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?