Recupero crediti di istituto bancario canadese verso debitore italiano

Ho maturato dei debiti con carte di credito estere (canada), durante una mia permanenza lavorativa nel paese: non sono iscritto all’aire e sono residente in italia.

Stiamo parlando di 5 mila dollari, quali sono le possibili conseguenze di un mio rifiuto di ripagare i debiti accumulati con gli interessi all’ istituto bancario canadese?

So già che in canada non ci metto più piede, ma in italia sono perseguibile? Vi sono accordi bilaterali fra i due paesi?

Non esiste un accordo di mutuo riconoscimento di un titolo esecutivo per la riscossione coattiva di un credito fra Italia e Canada.

Tuttavia, la banca canadese potrebbe affidare l’avvio di un’azione esecutiva finalizzata al recupero del credito non rimborsato ad uno studio legale operante in Italia, con conseguente richiesta al giudice di un decreto ingiuntivo.

Con il decreto ingiuntivo il creditore, delegato o cessionario, potrebbe ottenere l’espropriazione e la vendita all’asta dei beni detenuti dal debitore in Italia, fino al soddisfacimento del credito azionato, oppure mettere in atto azioni tipiche del recupero crediti, quali il pignoramento di stipendio, pensione o conto corrente del debitore.

9 Aprile 2019 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Recupero crediti di Agenzia delle Entrate Riscossione nei confronti di cittadino italiano residente in Australia
Sono un cittadino italiano residente in Australia da sei anni: mi sono iscritto all'AIRE pochi mesi fa e ho subito ricevuto una cartella dall'Agenzia delle Entrate Riscossione per circa 30 mila euro per sanzioni amministrative e debiti con l'INPS per un attività finita male nel 2013. In Italia avevo la residenza dai mie genitori che non hanno mai ritirato la posta per me. Ora, ero nullatenente in Italia ed in pratica lo sono anche qui, a parte avere intestato a mio nome una macchina. Potrebbero prendere il quinto dello stipendio e prendere soldi dal mio conto bancario australiano o fare ...

Recupero crediti esattoriali ed ordinari per cittadino italiano che risiede e lavora all'estero ma che non è iscritto all'AIRE
Ho maturato in Italia diversi debiti sia con aziende private (tot 40-50 mila euro), sia con Agenzia Entrate 3-4 mila euro, sia con una partecipata dello Stato. Da tutti o quasi ho ricevuto ingiunzioni all'indirizzo italiano in cui risulto residente. Ora risiedo e lavoro in Portogallo e per ovvie ragioni non ho dichiarato i redditi in Italia. Quali sono le possibilità che questi enti decidano di attuare un'azione di recupero in terra straniera? Quali i tempi? L'azione dovrebbe essere avallata da un giudice locale? Come potrei tentare di proteggere il mio stipendio portoghese, considerato che sarebbe l'unico bene attaccabile visto ...

Notifica a debitore italiano in un paese di residenza estero
Sono residente in un paese extra ue da anni e ho un debito bancario in italia da anni non pagato: ora mi é stata notificata una parte del debito nel paese di residenza, cosa può succedere? Il debito non supera i 20 mila euro. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Recupero crediti di istituto bancario canadese verso debitore italiano