Recupero crediti di istituto bancario canadese verso debitore italiano

Ho maturato dei debiti con carte di credito estere (canada), durante una mia permanenza lavorativa nel paese: non sono iscritto all'aire e sono residente in italia.

Stiamo parlando di 5 mila dollari, quali sono le possibili conseguenze di un mio rifiuto di ripagare i debiti accumulati con gli interessi all'istituto bancario canadese?

So già che in canada non ci metto più piede, ma in italia sono perseguibile? Vi sono accordi bilaterali fra i due paesi?

Non esiste un accordo di mutuo riconoscimento di un titolo esecutivo per la riscossione coattiva di un credito fra Italia e Canada.

Tuttavia, la banca canadese potrebbe affidare l'avvio di un'azione esecutiva finalizzata al recupero del credito non rimborsato ad uno studio legale operante in Italia, con conseguente richiesta al giudice di un decreto ingiuntivo.

Con il decreto ingiuntivo il creditore, delegato o cessionario, potrebbe ottenere l'espropriazione e la vendita all'asta dei beni detenuti dal debitore in Italia, fino al soddisfacimento del credito azionato, oppure mettere in atto azioni tipiche del recupero crediti, quali il pignoramento di stipendio, pensione o conto corrente del debitore.

9 aprile 2019 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

riscossione coattiva transfrontaliera

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca