Posizione CRIF ancora visibile con debito residuo dopo accordo con creditore a saldo stralcio perchè nella liberatoria non era stata specificata la rinuncia ex articolo 1236 del codice civile

Sono segnalato alla CRIF come cattivo pagatore avendo prestato firma come garanzia ad un finanziamento acceso da mio fratello: questo finanziamento è stato estinto tramite accordo con la finanziaria con il saldo e stralcio però rimanendo segnalato alla CRIF per il debito residuo.
Come posso muovermi per risolvere questa situazione?

Il problema è riconducibile all’omessa esplicita indicazione di rinuncia al debito residuo, nella quietanza liberatoria rilasciata dal creditore.

L’articolo 1236 del codice civile dispone che la dichiarazione del creditore di rimettere parte del debito estingue l’obbligazione. In pratica, il creditore può dichiarare di rinunciare alla differenza fra quanto versato dal debitore e quanto da quest’ultimo originariamente dovuto per effetto dell’accordo transattivo a saldo stralcio concluso fra le parti. Al debito residuale, in tale ipotesi, ci si riferisce come al “debito rinunciato”.

Solo con la specifica rinuncia al debito residuo, dopo un accordo a saldo stralcio perfezionato con il creditore, è possibile pretendere ed ottenere, dal gestore della Centrale Rischi privata, in cui il debitore o il garante risultano censiti, la rettifica della posizione con l’indicazione che la morosità è stata completamente estinta.

Questa modifica può avere una valenza esiziale per chi intrattiene rapporti commerciali, fermo restando che, in ogni caso, la posizione verrà automaticamente eliminata solo dopo che siano decorsi tre anni dalla data della quietanza liberatoria rilasciata dal creditore.

Una soluzione (parziale) potrebbe consistere, se per lei è importante che nella CRIF emerga l’integrale estinzione del debito garantito, nel perfezionare, con il creditore parzialmente soddisfatto, un nuovo accordo a saldo stralcio sulla somma residua, contestuale, però, al rilascio di una quietanza liberatoria che, stavolta, faccia esplicito riferimento al debito rinunciato e/o all’articolo 1236 del codice civile.

Il rovescio della medaglia è costituito dalla circostanza che, sebbene la nota a latere della posizione non farà più riferimento a residui debitori, la segnalazione permarrà nella Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari (CRIF) per un ulteriore triennio decorrente dalla data di sottoscrizione del secondo accordo a saldo stralcio.

17 Ottobre 2018 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quali rischi può comportare una quietanza liberatoria rilasciata dal creditore senza alcun riferimento al debito rinunciato ex articolo 1236 del codice civile?
Ho letto varie volte in questo Forum che è necessario richiedere, dopo aver pagato, la liberatoria facendo riferimento a un articolo del codice civile (che ora non ricordo) citando il quale la banca titolare del credito dichiara di rinunciare alla differenza fra quanto pagato e quanto dovuto. Se la Banca non rilascia la liberatoria in questo modo cosa comporta nei miei confronti? Il debito è comunque saldato totalmente e io non rischio di ricevere da qualcun altro richieste di pagamento della differenza? L'unica cosa che può succedere è che la posizione rimanga in Banca d'Italia e nelle varie Banche dati ...

Liberatoria dopo saldo stralcio ma in Centrale Rischi resto segnalato per il debito residuo - Che fare?
In merito a questa discussione preciso che ho già scritto alla Banca d'italia, risposta: a lei nessuno chiede niente! Contattata allora la finanziaria originaria erogatrice del prestito, stesso iter con risposta prevedibile: la sua posizione è risolta il giorno dello stralcio, contatti la società di recupero crediti alla quale è stato ceduto l'insoluto. Quest'ultima ha risposto: la sua posizione è risolta. Resta il legale, ma non me lo posso permettere perché sono disoccupato. ...

Liberatoria dopo saldo stralcio - Ma perché in Centrale Rischi resto segnalato per il debito residuo?
Avevo due insoluti: a dicembre 2014 effettuo un saldo a stralcio per l'importo maggiore e mi viene rilasciata liberatoria che riporta posizione transattivamente risolta, nulla a pretendere l'altro insoluto era stato ceduto. A gennaio richiedo visura Cr Banca d'italia. Riporta ultimo mese contabile nessuna segnalazione, a dicembre 2014 sofferenza-passaggio a perdita poi credito ceduto a terzi, l'importo dell'insoluto più la differenza da quello che ho pagato e il debito reale. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Posizione CRIF ancora visibile con debito residuo dopo accordo con creditore a saldo stralcio perchè nella liberatoria non era stata specificata la rinuncia ex articolo 1236 del codice civile