Pignoramento pensione - effetti di una eventuale cessione del quinto

Ripeto quando scrissi l'altra volta: ho una Snc in concordato fallimentare e mia moglie è fidejussore nell'azienda. Ora lei ha cominciato a prendere la pensione quale ex esodata di circa 2.000,00 euro al mese. Come lei mi ha spiegato possono attaccare un quinto i creditori ed 1/10 equitalia o addirittura il C/C intero. La domanda è questa: se mia moglie chiede all'inps la cessione del quinto, in caso di attacco di altri creditori viene sottratta la parte di debito dell'inps o si parte sempre dai 2000 euro?

Su una pensione di 2000 euro, tutti i creditori ordinari (banche, finanziarie, privati) possono ottenere complessivamente dall'INPS il 20% della quota pignorabile (nel caso specifico 1500 euro). Tutti i creditori esattoriali (Equitalia e concessionari della riscossione di tributi locali) possono chiedere un prelievo complessivo del 10% del rateo mensile netto, sempre calcolato sulla quota pignorabile.

Per farla breve, se una banca creditrice procedesse per il pignoramento della pensione di sua moglie, otterrebbe 300 euro al mese. Il successivo creditore ordinario che avviasse un'azione esecutiva dovrebbe attendere il rimborso del credito vantato dalla banca prima di poter vedere i suoi 300 euro al mese.

Se Equitalia dovesse avviare un pignoramento presso terzi, otterrebbe 150 euro. L'esattore dei tributi locali, cui il Comune avesse affidato il compito di recuperare Tarsu, ICI, TASI non pagata da sua moglie, dovrebbe attendere il rimborso del credito per cui agisce Equitalia prima di ottenere i suoi 150 euro.

Ora, la legge dice che, in ogni caso, pignoramenti concorrenti per crediti ordinari, esattoriali, alimentari (mantenimento coniuge separato o parenti indigenti) e cessioni del quinto non possono superare la metà dello stipendio.

Allora, stante i debiti con banca ed Equitalia, supponiamo che i coniugi si separino ed il giudice assegni al marito un mantenimento di 1000 euro al mese a carico della moglie. La moglie non corrisponde un bel niente ed il marito agisce giudizialmente. Il giudice disporrà un pignoramento presso l'INPS di 550 euro dalla pensione della moglie. Di più non può, per il vincolo che le quote pignorate riconducibili a debiti ordinari, esattoriali, alimentari e quelle cedute non possono superare i mille euro.

Supponiamo invece, che la signora, prima dell'azione giudiziale promossa dal marito, chieda ed ottenga una cessione del quinto a fronte di un rateo di 300 euro al mese. Quando il marito andrà dal giudice per lamentarsi della circostanza che la moglie non gli versa gli alimenti, il giudice potrà pignorare a suo favore solo 250 euro al mese dalla pensione della moglie, dovendo rispettare il limite imposto dalla legge: il pignoramento per crediti concorrenti di tipo ordinario, esattoriale, alimentare e per cessione del quinto in corso non può superare, nella fattispecie, i mille euro.

Ecco, quando può influire una cessione del quinto sulla quota pignorabile della pensione.

31 marzo 2015 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento pensione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Riduzione della retribuzione ed effetti sulla cessione del quinto
Qualunque vicenda che incida sulla misura della retribuzione può, in concreto, produrre effetti anche sulla cessione del quinto dello stipendio: si pensi, per esempio, alla trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, all'irrogazione di una sanzione pecuniaria o di una sospensione per illecito disciplinare che decurti ...
Cessione del quinto dello stipendio e pignoramento
La legge disciplina l'ipotesi del cumulo della cessione con uno o più eventuali pignoramenti della retribuzione. Il cumulo può verificarsi in due distinte ipotesi, in relazione alle quali il legislatore fissa precisi limiti quantitativi. Qualora la retribuzione del lavoratore sia già gravata da una trattenuta a titolo di pignoramento e ...
Contratti di prestito – rinnovo della cessione del quinto
Il lavoratore dipendente che ha in corso una cessione del quinto può chiederne il rinnovo della cessione prima della data di scadenza. Questa è una caratteristica della cessione del quinto che può risultare molto importante. Procedere al rinnovo della cessione significa erogare un nuovo finanziamento che viene in parte utilizzato ...
La cessione del quinto della pensione
La cessione del quinto della pensione è un prestito che il pensionato può ottenere da un istituto di credito e rimborsare attraverso un addebito automatico che l'Inps effettua sulla sua pensione. Il prelievo non può superare un quinto dell'importo mensile della pensione. La durata massima dei prestiti è di dieci ...
Coesistenza fra pignoramento stipendio e cessione del quinto - calcolo delle quote pignorabili e cedibili
Cosa succede quando pignoramento dello stipendio e cessione del quinto si cumulano. Come si calcola la quota pignorabile quando il pignoramento dello stipendio è successivo ad una cessione del quinto. Le regole per determinare la quota cedibile che si applicano nel caso in cui, invece, la cessione del quinto dello ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca