Pignoramento dello stipendio in caso di inadempimento nel rimborso di prestiti


Argomenti correlati:

Non sto pagando da 4 mesi un finanziamento e due carte di credito e da 2 mesi due carte di credito e sono dipendente statale: se volessero eseguire un pignoramento potrebbero farlo sul mio TFS (Trattamento Fine Servizio)?

Il creditore insoddisfatto può agire giudizialmente affinché il giudice ordini al datore di lavoro (pubblico o privato) il prelievo forzoso di qualsiasi somma dovuta al dipendente debitore.

In seguito al pignoramento, verrà prelevato alla fonte il 20% della busta paga (al netto di oneri fiscali e di contributi previdenziali e al lordo di eventuali prestiti per cessione del quinto volontaria). L’importo sarà consegnato al creditore.

Prima del passaggio in quiescenza (pensionamento) o in occasione di licenziamento o dimissioni del dipendente debitore, qualora il credito azionato non fosse stato ancora integralmente soddisfatto, verrà effettuato dal datore di lavoro un ulteriore prelievo si un quinto dal Trattamento di Fine Servizio (TFS) o dal Trattamento di Fine Rapporto (TFR).

20 Aprile 2019 · Carla Benvenuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento dello stipendio in caso di inadempimento nel rimborso di prestiti