Pignoramento dello stipendio e cessione del quinto dello stipendio in corso – A fine anno andrò in pensione » Come andrà a finire la questione?


A fine anno andrò in pensione: come si svilupperà la questione?

Lavoro in una spa ed ho attualmente una cessione del quinto in corso con scadenza 2025 e un pignoramento Banca IFIS in corso: a fine anno andrò in pensione: come si comporteranno in merito alla cessione e al pignoramento in corso?

Mi prenderanno tutto il TFR in azienda e quello del fondo pensione o solo una parte?

Il tfr in azienda è pari a 15.000 euro e 9000 euro il fondo pensione. Il debito totale tra pignoramento e cessione ammonta a circa 40 mila euro.

Se è stato effettuato prima il pignoramento dello stipendio della cessione del quinto il TFR (al netto degli oneri fiscali) è stato già vincolato dal creditore che ha avviato il pignoramento nella misura di un quinto. Il residuo andrà a coprire la parte non rimborsata della cessione del quinto. Analogo discorso per la prestazione, al netto delle tasse, spettante per l’adesione al fondo di previdenza complementare.
Il TFR ed il fondo complementare non vincolati (nella misura del quinto) dal creditore che ha azionato il pignoramento dello stipendio, andranno integralmente a rimborso del creditore insoddisfatto cessionario.

Se, invece, è stata effettuata prima la cessione del quinto e poi si è verificato il pignoramento, allora Il TFR ed il fondo complementare andranno integralmente a rimborso del creditore insoddisfatto cessionario.

Non è possibile effettuare calcoli più precisi, dal momento che non sono noti gli importi di TFR e Fondo complementare al netto delle trattenute fiscali e nemmeno sono noti gli importi residui da coprire per il pignoramento e per la cessione del quinto al momento del passaggio in pensione.

In entrambi i casi, ad occhio e croce, è facile profetizzare che il debitore non vedrà un centesimo sia del TFR che del Fondo Pensione.

Inoltre, potranno residuare importi ancora a debito sia per il creditore che ha azionato il pignoramento dello stipendio, sia per il creditore cessionario (quello che ha erogato il prestito dietro cessione del quinto).

La buona notizia è che, in questa eventualità, entrambi i creditori dovranno fare a gara per pignorare il quinto della pensione. Chi si muoverà per primo otterrà il pignoramento del 20% del rateo mensile eccedente il minimo vitale. Il creditore ritardatario, fra i due, dovrà attendere che il primo creditore che abbia azionato il pignoramento venga integralmente soddisfatto dalla trattenuta mensile sulla pensione.

1 Luglio 2021 · Patrizio Oliva

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: , ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 165 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Pignoramento dello stipendio e cessione del quinto dello stipendio in corso – A fine anno andrò in pensione » Come andrà a finire la questione?. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.