Pignoramento della pensione – Se non pago il mantenimento alla mia ex moglie e a mio figlio, quanto ammonterà il prelievo mensile?

Argomenti correlati:

Sono un disabile riconosciuto al 70%, la mia pensione da lavoro è di 2800 euro: purtroppo una serie di pareri giudiziari sfavorevoli avvenuti negli anni, mi inducono ad ipotizzare di non riconoscere più spontaneamente quello che oggi pago.

In particolare:
– 250 euro mensili alla mia ex moglie,
– 700 euro mensili a mio figlio disabile (fino ad ora riconosciuti alla madre perché residente presso di lei), e di non riconoscere quello che

Inoltre mi verrà chiesto a breve, di corrispondere
– 500 euro mensili al Centro Residenziale dove verrà inserito mio figlio,
– 20 mila euro circa, in quote mensili quale 40% del mio TFR spettante alla mia ex moglie.

La mia preoccupazione è tanta: cortesemente vorrei sapere, quanto mi verrà prelevato con il o con i pignoramenti e quanto mi resterà ogni mese.

Nel disegnare un possibile scenario, diamo per assunto che il giudice abbia già fissato l’importo del mantenimento per ex coniuge e figlio, nella misura di 950 euro mensili.

Come sappiamo, all’ex coniuge va corrisposto il 40% del TFR complessivamente maturato negli anni di prestazione del servizio, fino al momento del passaggio in pensione, rapportato agli anni di effettivo matrimonio. Per quello che qui interessa si tratta di un credito ordinario, per cui, qualora non vi fosse adempimento, la pensione del debitore potrà essere pignorata nella misura del 20% eccedente il minimo vitale.

A partire da gennaio 2019, l’importo massimo dell’assegno sociale ammonta a 458 euro. La pensione, dunque, potrà essere pignorata presso l’INPS, solo per l’importo eccedente 687 euro, considerando che il minimo vitale è pari all’importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà.

Nella fattispecie, l’importo eccedente il minimo vitale della pensione percepita dal debitore è pari al 20% di 2113 euro, per cui il creditore procedente (la sua ex moglie) potrà ottenere un prelievo alla fonte di circa 423 euro.

E veniamo al mantenimento di ex-moglie e figlio: l’articolo 156 del codice civile stabilisce che, in caso di inadempimento, su richiesta dell’avente diritto, il giudice può ordinare ai terzi (l’INPS nella fattispecie), tenuti a corrispondere anche periodicamente somme di danaro all’obbligato, che una parte di esse venga versata direttamente agli aventi diritto.

In particolare, poi, l’articolo 8 della legge 898/1970 (disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio) dispone che l’ex coniuge cui spetta la corresponsione periodica dell’assegno di mantenimento, dopo la costituzione in mora a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento del coniuge obbligato e inadempiente per un periodo di almeno trenta giorni, può notificare il provvedimento in cui è stabilita la misura dell’assegno ai terzi tenuti a corrispondere periodicamente somme di denaro al coniuge obbligato con l’invito a versargli direttamente le somme dovute, dandone comunicazione all’ex coniuge inadempiente.

Da considerare, infine, che non esiste, ad oggi, una norma che equipari anche l’ordine di pagamento diretto, ex articolo 156 del codice civile, ad un pignoramento e limiti, quindi, l’entità della somma assegnata al beneficiario del mantenimento. In altre parole può capitare che la busta paga (o la pensione) del coniuge obbligato al pagamento possa essere oberata da prelievi alla fonte, in conseguenza di pignoramenti, cessione del quinto e ordine di pagamento diretto, ex articolo 156 del codice civile, in misura superiore alla metà.

Nel caso che stiamo esaminando, il giudice adito dalla controparte potrebbe ordinare all’INPS di corrispondere interamente all’ex moglie e al figlio l’importo dovuto di 950 euro.

Per i 500 euro mensili corrispondenti alla retta dovuta al centro residenziale dove verrà inserito suo figlio, invece, bisognerà vedere come agirà la sua ex moglie nel pretendere il contributo del padre ed in che misura il giudice accorderà la pretesa.

25 Settembre 2019 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

A quanto ammonterà il pignoramento della mia pensione?
A causa di un vecchio debito, che non sono riuscito a rimborsare, mi è arrivata il 17 marzo 2017, una lettera dove il giudice mi intima di pagare entro 40 giorni, altrimenti procederà alla riscossione forzata (presumo pignoramento della pensione). Ora la mia domanda è questa: percepisco 1100 euro mensili netti di pensione, decurtati da una cessione del quinto che ammonta a 200 euro mensili, che pago sulla pensione. Faccio presente che ho moglie e figlio a carico. Quanto possono pignorarmi? Dai miei calcoli (non so se corretti) il calcolo è questo: 1300 euro senza decurtazione della cessione del quinto, ...

Pignoramento della pensione con prelievo diretto dell'assegno di mantenimento e cessione del quinto in corso
Detratto assegno di mantenimento ad ex coniuge di 850 € mensile da inps, detratto importo di 230 € mensile sempre da inps per una finanziaria, rimangono netti mensili € 1820. La mia domanda è , se smettessi di versare per un terzo finanziamento l'importo di altri 230 € mensili concordati con una finanziaria e da me pagati con bonifico mensile, che importo massimo mi potrebbero trattenere dalla mia pensione? ...

Pensione già pignorata e mantenimento familiare - Non mi dovrebbero lasciare almeno la metà del rateo mensile?
Ho una pensione di 1270 euro: di cui circa 300 sono in fase di pignoramento ma non siamo ancora comparsi davanti al giudice del pignoramento. Nel frattempo mi sono separato e il giudice ha deciso 600 euro per mia moglie predisponendo il pagamento diretto da parte dell'inps (sono pensionato). Mia moglie ha già mandato la notifica all'inps per farmi prelevare questi 600 euro. La domanda è: l'inps procederà a dare comunque queste 600 euro a mia moglie? Anche se sono soggetto a trattenute dovute al pignoramento? Potete spiegare in modo semplificato la risposta? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento della pensione – Se non pago il mantenimento alla mia ex moglie e a mio figlio, quanto ammonterà il prelievo mensile?