Fermo amministrativo sul veicolo di un lavoratore autonomo senza partita IVA

Ho ricevuto pignoramento da Equitalia del mezzo di lavoro. L'auto è intestata a persona fisica che svolge l'attività di incaricato alle vendite per un'azienda con tanto di tesserino e regime di ritenuta d'acconto alla fonte per redditi inferiori ai 5000€ annui.

L'unico reddito della mia famiglia è quello e il mezzo è vitale per svolgere la mia attività di vendita (trasporto gazebo, tavoli, prodotti alle fiere e mercati, oltre alle classiche dimostrazioni a casa dei clienti con scatoloni di prodotti).

Equitalia dice che non avendo partita IVA il mezzo è pignorabile.

Oltre al fatto che il mezzo varrebbe circa 1.500€ se fosse in ordine, è marciante, ma non avendo soldi non posso sistemarlo e non passerà di certo la revisione, solo che per il servizio che mi fa per me ha un valore enorme.

Cosa posso fare per far valere le mie ragioni e non mettere definitivamente in ginocchio la mia famiglia?

Per legge, il fermo amministrativo non può essere disposto sul veicolo del debitore se quest'ultimo esercita una professione oppure attività (abituale) di impresa.

Purtroppo, il presupposto per entrambe le situazioni è quello di possedere la partita IVA.

Nel suo caso, il rapporto in essere si inquadra più come da lavoro dipendente che autonomo, da cui il diniego di Equitalia ad accogliere la sua istanza.

6 luglio 2016 · Ornella De Bellis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

fermo amministrativo

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca