Pignoramento APE sociale

Il 12 novembre 2018 INPS mi comunica liquidazione APE SOCIAL per euro 28 mila e 500, a tutt’oggi ancora non versata sul mio conto: frattanto la stessa INPS mi comunica pignoramento del credito in quanto ci sarebbero alcune cartelle impagate datate anno 2003!

Possibile tutto ciò? E a quanto ammonta la percentuale di pignoramento?

Come sappiamo, l’APE (Anticipo PEnsionistico) è un’indennità a carico dello Stato erogata dall’INPS a soggetti in determinate condizioni economiche disagiate previste dalla legge che abbiano compiuto almeno 63 anni di età e che non siano già titolari di pensione: l’indennità è corrisposta, a domanda, fino al raggiungimento dell’età prevista per la pensione di vecchiaia e si tratta, in sostanza, di una misura finalizzata ad accompagnare verso l’età pensionabile soggetti in condizioni economiche disagiate.

Tuttavia, in base all’articolo 48 bis del Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 602/1973, l’INPS (come qualsiasi altra pubblica amministrazione), prima di effettuare il pagamento di una qualsiasi somma superiore ai cinquemila euro, è obbligata a verificare se il beneficiario e’ inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a tale importo e, in caso affermativo, non può procedere al pagamento e deve segnalare la circostanza all’Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER) competente per territorio, ai fini dell’esercizio dell’attività di riscossione forzata delle somme iscritte a ruolo.

Pertanto, l’importo dell’APE sociale a lei spettante verrà pignorata, per la parte eccedente il minimo vitale (679,5 euro oggi), nella misura del 20%: parliamo, in soldoni, di un prelievo di circa 5.565 euro. Il resto verrà prelevato mensilmente quando otterrà la pensione di vecchiaia.

27 Gennaio 2019 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Prelievo da arretrati della pensione di invalidità
Sono in procinto di ricevere dall'INPS gli arretrati della mia pensione d'invalidità che ammonta ad Euro 630/mese. Ho cartelle esattoriali impagate a mio carico pertanto oggi, 17/08/2019, l'INPS mi comunica che in data 01/08/2019 procederà ad accreditarmi, in luogo dei circa 22.000 di mia spettanza, un importo inferiore, pari a circa 13.000 avendo detratto 5.700 per parziale recupero dei crediti vantati dall'AdE nonché 2.700 di IRPEF e 110 di trattenute sindacali. L'importo residuo potrà essere oggetto di pignoramento sul conto corrente dopo l'accredito? E, sui ratei successivi, l'AdE potrà applicare ulteriori trattenute? ...

Definizione agevolata INPS – Imputazione bollettini solo su alcune cartelle.
Ho fatto l'adesione alla definizione agevolata AdE-Riscossione per 12 cartelle INPS riferite a contributi previdenziali personali non versati (cartelle A1 A2 A3 A4 A5 A6 A7 A8 A9 A10 A11 A12): ogni cartella è di 3000 euro più sanzioni di 1000 euro per un totale euro 36 mila più sanzioni di 12 mila euro. Ho ricevuto i 10 bollettini da euro 3.600 l'uno (da pagare in 10 rate TRIMESTRALI) ed ho pagato già la prima rata il 31-07-2019. Siccome sto facendo domanda di APE Social, sono andato all'Inps per chiarimenti. Ho 23 anni di versamenti, me ne mancano altri 7. ...

Anticipo Pensionistico sociale (APE sociale) per lavoratori autonomi
Vorrei sapere se ho diritto all'ape social essendo un ex lavoratore autonomo disoccupato ed in possesso di 63 anni di età e 37 di contributi. Non ho mai ricevuto indennità di disoccupazione ecc. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pignoramento APE sociale