Pagamento Tredicesima mensilità in Cassa Integrazione a zero ore


L’hotel dove lavoro ha deciso di chiudere temporaneamente dal 1 Novembre al 31 Gennaio causa mancanza clienti dovuto all’emergenza sanitaria in corso. Tutto il personale verrà messo in Cassa Integrazione totale a 0 ore. Presupponendo che saremo a casa anche a Dicembre, la mia domanda è: la Tredicesima da chi dovrà essere pagata? Dal datore di lavoro o dall’Inps? Oppure da tutti e due con differenti importi ovviamente? Grazie mille per la cortese risposta che vorrete darmi. Buon lavoro.

La tredicesima, al pari degli altri istituti di retribuzione differita (eventuali altre mensilità aggiuntive, il TFR, le ferie) matura nel corso del rapporto.

La tredicesima viene liquidata nel mese di dicembre di ogni anno e nel caso di prestazione di attività per un periodo inferiore all’anno, vengono corrisposti tanti dodicesimi di mensilità quanti ne sono trascorsi dal dicembre precedente.

Per quanto riguarda la cassa integrazione, la legge dispone che il lavoratore ha diritto a percepire l’80% della retribuzione globale che sarebbe spettata per le ore di lavoro non prestate, comprese fra le 0 e il limite dell’orario contrattuale , comunque non oltre le 40 ore settimanali.

In pratica, il datore di lavoro dovrà erogare tanti dodicesimi della tredicesima quanti sono stati i mesi di apertura dell’attività; l’INPS, invece, corrisponderà l’80% dei dodicesimi relativi ai mesi per i quali è stata concessa la cassa integrazione a zero ore.

27 Ottobre 2020 · Tullio Solinas



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?