Pagamento della quattordicesima mensilità per dipendenti di aziende che hanno chiesto l’intervento del Fondo di Integrazione Salariale (FIS) nel corso della sospensione delle attività per emergenza sanitaria da Coronavirus

A Luglio dovrei percepire la Quattordicesima: la mia azienda ha richiesto ed ottenuto il pagamento diretto da parte dell’Inps del FIS dal 11/03 fino al 07/06. Sono tornato al lavoro a tempo pieno dal 08/06. Come funziona il pagamento della Quattordicesima, mi verrà pagata dal mio datore di lavoro oppure dall’Inps?

La cosiddetta quattordicesima mensilità, se non costituisce un premio di produttività/efficienza ancorato ad indici aziendali, e risultando come mera ripartizione del compenso stipendiale annuo lordo in quattordici mensilità (anziché tredici) verrà erogata dal FIS per la parte di competenza relativa alla 9 settimane di copertura del fondo. Per il resto dovrà pensarci il datore di lavoro.

17 Giugno 2020 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accesso al Fondo di Integrazione Salariale (FIS) a beneficio dei dipendenti con contratto di lavoro intermittente che hanno interrotto o ridotto l'attività per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Coronavirus
Avevo un contratto di lavoro intermittente a quanto pare, anche se di intermittente aveva ben poco, visto che lavoravo 12 ore ogni giorno per 5 giorni alla settimana, scaduto il 02 aprile. Ho saputo, tramite il commercialista del datore di lavoro che non ho diritto alla cassa integrazione fino alla scadenza del contratto poiché l'azienda, secondo l'inquadramento Inps, deve fare richiesta di assegno ordinario Fis. E, purtroppo, questo non spetta ai lavoratori intermittenti. E' corretto ciò che mi è stato riferito? Quindi io mi trovo a non aver ricevuto né stipendi arretrati né ammortizzatori sociali. Vorrei chiedervi inoltre se ho diritto ...

Sospensione del pagamento delle rate del mutuo ipotecario prima casa quando il mutuatario è un imprenditore danneggiato dall'emergenza sanitaria
Vorrei chiedere se posso fermare le rate del mutuo nella mia posizione: io sono stato assunto e lavoro regolarmente (da casa) e quindi ricevo lo stesso stipendio. Sono però anche titolare di una società, la quale oramai in questo periodo (pandemia) non sta lavorando per niente. Poiché gran parte del denaro arriva dalla società e non dallo stipendio, posso chiedere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo ipotecario per la prima casa? ...

Emergenza Coronavirus - Fondo di solidarietà per la sospensione del pagamento delle rate mutuo per lavoratori autonomi e liberi professionisti che hanno subito un calo di fatturato
Il Fondo di solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa, gestito da CONSAP, prevede la possibilità per i titolari di un mutuo contratto per l'acquisto della prima casa, di beneficiare della sospensione del pagamento delle rate al verificarsi di situazioni di temporanea difficoltà, destinate ad incidere negativamente sul reddito complessivo del nucleo familiare. L'articolo 53 del decreto legge cosiddetto "Cura Italia", varato dal governo il 16 marzo 2020, dispone che, per un periodo di 9 mesi dall'entrata in vigore del provvedimento, in deroga al regolamento ordinario, l'ammissione ai benefici del Fondo è esteso ai lavoratori autonomi e ai ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Pagamento della quattordicesima mensilità per dipendenti di aziende che hanno chiesto l’intervento del Fondo di Integrazione Salariale (FIS) nel corso della sospensione delle attività per emergenza sanitaria da Coronavirus