Notifica all'estero di un avviso di accertamento - Quali le procedure?

Sono residente in Messico e regolarmente iscritto all'AIRE: l'Agenzia delle entrate ha provato a notificarmi un avviso di accertamento all'indirizzo italiano e il messo comunale ha rispedito il tutto indietro comunicando che sono residente all'estero. Successivamente l'agenzia ha inviato una raccomandata AR all'indirizzo estero ma non mi hanno trovato perché in vacanza e il messo messicano ha rispedito indietro scrivendo "destinatario assente per viaggio".

Secondo la sentenza della Corte Costituzionale 366/2007 la notifica all'estero di atti ttributari deve avvenire in prima istanza mediante procedure di convenzioni internazionali e il Messico e Italia tra loro non le hanno, in seconda istanza attraverso le autorità consolari e questo mi è stato confermato dall'ambasciata che non è stato fatto e in ultima istanza come modalità residuale con raccomandata e questa è l'unica attività intrapresa dall'agenzia.

Vorrei la conferma che la mancata osservanza di tale procedura nell'ordine definito dalla corte costituzionale implica l'invalità e inoltre cosa farà a questo punto l'agenzia: proverà un'ulteriore notifica con raccomandata?

La sentenza della Corte costituzionale da lei citata è del 2007 e si riferisce ad una questione di notifica risalente all'aprile 2005.

Dall'aprile 2012 è in vigore la versione aggiornata dell'articolo 60 del DPR 600/73, comma e-bis (introdotto dal DL 223/2206) secondo il quale la notifica degli avvisi o degli atti di natura fiscale può essere eseguita mediante spedizione a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento anche all'indirizzo estero (comunicato dal contribuente al competente ufficio dell'Agenzia delle entrate o desunto dall'Agenzia delle entrate tramite ricerca anagrafica).

In pratica, la notifica ai contribuenti non residenti è validamente effettuata mediante spedizione di lettera raccomandata con avviso di ricevimento all'indirizzo della residenza estera rilevato dai registri dell'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE).

Nessun'altra comunicazione le verrà inoltrata dall'Agenzia delle entrate. Dovrà essere sua cura informarsi circa il contenuto dell'avviso di accertamento sulla base della nota (mittente ed oggetto) che le avrà lasciato l'operatore messicano addetto alla consegna della comunicazione.

12 agosto 2015 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

AIRE - Anagrafe Italiani Residenti Estero
notifica atti
notifica atti a mezzo posta

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cartella esattoriale » Scopriamo quali sono tutte le procedure di notifica valide
Scopriamo quali sono tutte le procedure di notifica valide nell'ambito della ricezione di una cartella esattoriale, o atto generico. La notifica della cartella esattoriale è regolata dagli articoli 26 D.P.R. n. 602/73 e 60 del D.P.R. n. 600/73 e si svolge, salvo alcune differenze, secondo le disposizioni contenute negli artt. ...
Notifica della cartella esattoriale e degli atti di accertamento - uniformità della procedura e nuova relata di notifica
Con un provvedimento del 5 marzo 2013, l'Agenzia delle Entrate ha introdotto nuove modalità per la notifica delle cartelle esattoriali. La modifica della procedura si è resa necessaria dopo la sentenza della Corte Costituzionale del 19 novembre 2012, no 258 con cui veniva dichiarata l'illegittimità costituzionale del terzo comma dell'articolo ...
Notifica della cartella esattoriale mediante raccomandata con avviso di ricevimento
La notifica della cartella esattoriale emessa per la riscossione di sanzioni amministrative è disciplinata dall'articolo 26 del dpr 602/1973: pertanto la notifica può essere eseguita direttamente da parte dell'esattore mediante raccomandata con avviso di ricevimento. In tema di riscossione delle imposte, la notifica della cartella esattoriale può avvenire anche mediante ...
Illegittima la notifica diretta a mezzo posta di un avviso di accertamento fiscale recapitato al precedente indirizzo in cui il destinatario svolgeva attività professionale
A partire dal 15 maggio 1998, data di entrata in vigore dell'art. 20 della legge n. 146 del 1998 (il quale ha modificato l'art. 14 della legge n. 890 del 1982), gli uffici finanziari possono procedere alla notifica a mezzo posta ed in modo diretto degli avvisi e degli atti ...
Notifica al portiere del verbale di multa - Nulla senza invio della raccomandata informativa al destinatario
E' irregolare la notifica del verbale di multa a mani del portiere dello stabile di residenza del proprietario del veicolo se tale notifica non è seguita dall'invio della raccomandata informativa prevista dalla procedura fissata all'articolo 139 del codice di procedura civile. Bisogna tuttavia ricordare che l'obbligo della spedizione della raccomandata ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca