Mutuo irregolare nel rimborso con possibile escussione forzata del fideiussore

Argomenti correlati:

Sono socio di una srl e nel 2010 abbiamo fatto un mutuo ipotecario come srl di euro 500 mila per un bene commerciale che è sempre stato affittato: con l’affitto abbiamo sempre pagato seppur con alcuni ritardi ma adesso ci troviamo con varie rate indietro e problemi ad incassare l’affitto.

Abbiamo prestato io, mio fratello e mio padre, fideiussione per il totale dell’importo del mutuo. Il mutuo residuo è arrivato a circa metà dell’importo iniziale circa 250 mila mila euro.

La banca, a settembre, ha mandato una prima raccomandata a noi fideiussori chiedendoci di rientrare delle 4 rate ancora indietro. Nel mentre abbiamo versato altri acconti ma siamo sempre rimasti indietro delle 4 rate suddette e a gennaio la banca ci ha mandato una seconda raccomandata intimandoci il saldo del pregresso per poter riprendere il piano di ammortamento regolare ed in difetto di questo si riserva tutte le azioni per recuperare il credito.

Ora quello che chiedo è: la banca potrebbe escutere fideiussione di noi tre o è costretta prima a provare a vendere l’immobile anche se considerando il mercato attuale non ha molte probabilità di recuperare il debito residuo? La banca può operare contemporaneamente sia la fideiussione su noi tre e anche l’azione di vendita dell’immobile? Se dovesse riuscire a venderlo ma non incassasse la somma il restante potrebbe prenderlo da noi?

Se si, poiché ho lavoro da dipendente potrebbe pignorarmi cosa? Il cc con relative somme, il quinto dello stipendio, eventuali fondo pensione?

Chiedo se può pignorare il fondo pensione perché nel caso in prospettiva avendo ancora 30 anni di lavoro non vorrei accantonare per poi doverglieli dare tra una vita (ho il tfr nel fondo pensione).

L’eventuale beneficio di escussione riconosciuto al fideiussore, ovvero l’obbligo del creditore di escutere il debitore principale (nella fattispecie la srl) prima di proporre azione esecutiva nei confronti del fideiussore, deve evincersi dalle clausole del contratto di garanzia sottoscritto con la banca. Pertanto, nulla è possibile asserire al riguardo.

Se non è previsto il beneficio di escussione, e qualora emerga che il ricavato della liquidazione dei beni del debitore principale non sia in grado di coprire il credito azionato, il creditore può contemporaneamente agire nei confronti del fideiussore.

L’azione esecutiva promossa nei confronti del fideiussore comporta l’espropriazione dei beni del debitore: immobili e crediti verso terzi. In particolare per i crediti riferibili ad un rapporto di lavoro dipendente può essere prelevato il 20% dello stipendio, della pensione (limitatamente alla parte eccedente il minimo vitale, sia il rateo INPS che quello accreditato dal fondo pensione), del trattamento di fine rapporto (per la parte non conferita al fondo pensione).

7 Marzo 2019 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Fondo patrimoniale costituito da fideiussore
A gennaio 2010 ho prestato fideiussione verso una banca per un società dove ero socio: la banca aveva concesso un affidamento per 50 mila euro circa e la società, fino a ottobre 2012, ne ha utilizzato in media 30 mila euro. A giugno 2011 ho comprato una casa e ho costituito un fondo patrimoniale contestualmente ad un'altra casa che avevo precedentemente. A dicembre 2011 la banca ha concesso un mutuo alla società per 150 mila euro. A dicembre 2014 la società di cui ero garante è fallita e accumulato un debito con la banca di 150 mila euro. Ora la ...

Richiesta rimborso da parte di fideiussore escusso
Con una vecchia SRL, chiusa dal 2012, nel 2008 circa abbiamo stipulato un mutuo chirografario, con a garanzia una fideiussione di una cooperativa tipo Confcommercio. Tale fideiussione è stata escussa nel 2010 e ora la cooperativa, tramite legale ha scritto una lettera a me come persona fisica, chiedendo il rimborso di tale cifra. All'epoca dei fatti io ero consigliere della srl, successivamente amministratore unico e poi liquidatore. E' fondata tale richiesta? ...

Fideiussione prestata a garanzia di un mutuo ipotecario - il fideiussore può chiedere la revocatoria del fondo patrimoniale costituito dal mutuatario
Supponiamo che la banca richieda, per l'erogazione di un mutuo ipotecario, un'ulteriore garanzia, oltre all'ipoteca. Supponiamo che la fideiussione venga prestata da un soggetto terzo e che, pertanto, la banca eroghi il mutuo. Come sappiamo, qualora il mutuatario debitore incorra nella decadenza del beneficio del termine (omesso o ritardato pagamento verificatosi almeno sette volte, anche non consecutive) la banca può escutere il mutuatario insolvente attraverso l'espropriazione del bene acquisito con mutuo garantito da ipoteca, ma può rivalersi anche sul fideiussore che non è coperto dal beneficio di escussione o, qualora ne sia coperto, richiedere al fideiussore la differenza fra l'importo ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Mutuo irregolare nel rimborso con possibile escussione forzata del fideiussore