ISEE per l’università – Perchè il genitore della studentessa deve fornire il proprio ISEE ordinario?


Sono padre di una figlia di 37 anni che non vive con me da molti anni, è vissuta all’estero e da quando è rientrata si arrangia con dei lavoretti, vive nella casa che la madre morta le ha lasciato, ma avendo per il 2018 un reddito troppo basso non può accedere alla riduzione delle tasse universitarie, avendo deciso quest’anno di iscriversi alla facoltà di scienze dell’educazione.

Io prima che la mia prima moglie morisse mi ero divorziato e risposato. Il caf sostiene che io debba fornire il mio isee a sostegno di quello di mia figlia e in questo isee dovrebbero confluire anche i beni della mia attuale moglie. La cosa mi sembra assurda e mi sembra che leda i diritti di mia moglie alla sua privacy, volevo sapere se la cosa risponde a verità. Grazie

Purtroppo, la pretesa del CAF non è affatto assurda: una studentessa, di età qualsiasi, che non risulti autonoma (economicamente e logisticamente) fa parte del nucleo familiare del proprio genitore (l’unico superstite, nella fattispecie).

Il nucleo familiare del proprio genitore comprende anche la sua attuale coniuge (con cui è convolato in seconde nozze). E su questo non ci piove.

Non si prospetta alcuna violazione della privacy: semplicemente, se il nucleo familiare di origine della studentessa (formato da padre e matrigna) decide di non fornire al CAF le proprie informazioni reddituali e patrimoniali, la studentessa non fruirà delle agevolazioni previste dalla legge, che sono commisurate alla fascia di reddito ISEE del nucleo familiare di cui la studentessa fa parte.

In alternativa, la studentessa può rivolgersi ai servizi sociali del Comune di residenza e con atto notorio dichiarare l’inesistenza di vincoli affettivi ed economici con il proprio genitore superstite. Seguirà istruttoria condotta anche con l’ausilio della polizia municipale. In caso di accertamento delle dichiarazioni unilaterali contenute nell’atto di notorietà presentato dalla studentessa, quest’ultima potrà richiedere l’ISEE per l’Università in riferimento al nucleo familiare costituito da lei sola. E non sarà più necessario fornire al CAF le informazioni reddituali e patrimoniali del nucleo familiare di origine.

23 Dicembre 2020 · Genny Manfredi



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic ISEE per l’università – Perchè il genitore della studentessa deve fornire il proprio ISEE ordinario?