Posso detrarre gli interessi passivi di un mutuo cointestato per l’abitazione principale di cui è proprietaria esclusiva mia moglie fiscalmente a mio carico?

Sono cointestatario di un mutuo ipotecario acquisto/costruzione/ristrutturazione prima abitazione e volevo sapere se posso inserire nel 730 gli interessi passivi nonostante non sia proprietario dell’immobile intestato a mia moglie e lei sia a mio carico in quanto non lavoratrice.

Purtroppo, il requisito per aver diritto alla detrazione degli interessi passivi di un mutuo ipotecario relativo all’abitazione principale del contribuente (quella in cui dimora abitualmente egli stesso, o il proprio coniuge, oppure i parenti entro il terzo grado o gli affini entro il secondo grado) è la proprietà o la comproprietà (la legge non stabilisce una soglia minima per la quota di possesso) dell’immobile acquistato con il mutuo.

Se il mutuo è intestato a più persone, ogni cointestatario del mutuo con una quota di possesso dell’immobile, che utilizzi l’immobile come proprie abitazione principale (nell’accezione prima definita) può fruire della detrazione unicamente per gli interessi passivi relativi alla propria quota di intestazione del mutuo.

Se il mutuo è cointestato con il coniuge fiscalmente a carico (ed entrambi hanno una quota di proprietà dell’immobile adibito ad abitazione principale) il coniuge che sostiene interamente la spesa può fruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi.

A titolo di esempio, si spera esemplificativo, il contribuente proprietario dell’1% dell’immobile adibito a propria abitazione principale, acquistato con un mutuo cointestato al 50% con il coniuge fiscalmente a carico (proprietario dell’altro 99% dell’immobile) potrebbe detrarre gli interessi passivi relativi al 100% del mutuo cointestato con il coniuge fiscalmente a carico, fino ad un massimo complessivo di 4 mila euro.

Per finire, e per esser chiari, il contribuente non può detrarre gli interessi passivi del mutuo relativo all’immobile di proprietà esclusiva del coniuge, pur risultando quest’ultimo fiscalmente a carico del contribuente, pur risultando intestata al contribuente una quota del mutuo, e pur essendo stata adibita ad abitazione principale del contribuente la casa acquistata con il mutuo.

25 Agosto 2017 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mutuo per acquisto abitazione principale - Detrazione degli interessi passivi quando un coniuge è unico mutuatario e l'altro proprietario esclusivo
Volevo chiedere se posso detrarre gli interessi passivi del mutuo per l'abitazione principale: il mutuo è intestato a me, ma la casa è intestata a mia moglie. ...

Mutuo ipotecario cointestato e detrazione degli interessi passivi
Dal 2008 sono cointestatario di un mutuo per ristrutturazione casa con mia mamma, il cui unico attuale reddito è una pensione di reversibilità di 740 euro; visto che il suo reddito è basso, posso usufruire solo io nella dichiarazione dei redditi della detrazione degli interessi passivi del mutuo in questione, ovvero indicando nell'apposita casella del modello730 il 100% degli interessi passivi pagati? ...

Dichiarazione dei redditi ed interessi passivi - mutuo cointestato su abitazione con unica proprietaria
Nel 2005 mia figlia ha acquistato un appartamento e la banca ha erogato il mutuo. Il reddito di mia figlia al momento non era sufficiente a garantire la rata mensile del mutuo e di conseguenza abbiamo dovuto cointestarlo. L'appartamento è intestato solo a mia figlia. Lei può recuperare tutti gli interessi passivi, anche se il mutuo è cointestato? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Posso detrarre gli interessi passivi di un mutuo cointestato per l’abitazione principale di cui è proprietaria esclusiva mia moglie fiscalmente a mio carico?