Imu 2013 – accertamento verso erede notificato dopo il 10 gennaio 2019

Il 16 gennaio 2019, in qualità di erede, ho ricevuto accertamento per l’IMU 2013 della prima casa che mio papà ha venduto il 18 giugno 2013 con rogito il 26 giugno 2013. Non so innanzitutto se sia giusto pagarla, inoltre il protocollo del comune è del 18 dicembre 2018 ma il timbro postale è del 10 gennaio 2019, mi domando se anche se il pagamento fosse dovuto, la notifica non abbia superato i termini.

Gli eredi sono tenuti verso i creditori al pagamento dei debiti del de cuius personalmente in proporzione alla loro quota ereditaria (articolo 754 del codice civile).

L’articolo 1, comma 161, della legge 296/2006 (legge finanziaria 2007) dispone che gli enti locali, relativamente ai tributi di propria competenza (come l’IMU) procedono alla rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ritardati versamenti, nonchè all’accertamento d’ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti, notificando al contribuente, anche a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento, un apposito avviso motivato. Gli avvisi di accertamento in rettifica e d’ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.

La Corte Costituzionale, con la sentenza numero 477 del 20 novembre 2002, ha definitivamente chiarito quale debba essere il momento in cui avviene il perfezionamento della notifica effettuata a mezzo del servizio postale: per il notificante, ai fini del rispetto dei termini legali di decadenza, nella data di consegna dell’atto all’agente notificatore ovvero, nell’ipotesi di notifica diretta via posta, nella data della spedizione attestata dalla ricevuta di invio; per il destinatario, nella data di ricevimento dell’atto attestata dall’avviso di ricevimento, da cui decorrono i termini per un eventuale ricorso.

19 Gennaio 2019 · Giorgio Martini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accertamento TARSU termini di decadenza e data da prendere in considerazione per un eventuale ricorso
A fine dicembre 2016 mi viene notificato un avviso di accertamento per omessa denuncia relativo alla TARSU per il periodo 2011 pertanto, il 30 gennaio 2017 provvedo al pagamento della tassa con relative sanzioni e interessi poiché effettivamente non avevo provveduto alla denuncia. Da quel momento, il Comune ha richiesto per ogni anno (2016-2017-2018)il versamento della TARSU, che è stata regolarmente pagata. Orbene, il 12/01/2019 (timbro postale del 07/11/2018!) mi vengono notificati due distinti avvisi di accertamento per omessa denuncia ai fini TARSU per gli anni 2012 e 2013. Se la notifica decorre dalla data riportata nel timbro postale, essendo ...

Accertamento per IMU 2012 notificato a gennaio 2018 - Sono stati superati i termini di decadenza del potere di accertamento?
Oggi 10/1/2018 ho ricevuto dal mio Comune una notifica per IMU non versata nel 2012: il Protocollo del Comune è in data 21/12/17. Dal momento che sono trascorsi 5 anni, voglio sapere se sono tenuta a pagare l'IMU anno 2012, oppure è decaduto il potere di accertamento della Pubblica Amministrazione?. ...

Avviso di accertamento notificato a gennaio 2018 per IMU 2012 non versata - C'è decadenza?
Per una notifica di un atto giudiziario, pagamento IMU anno 2012, quanto tempo c'è per la prescrizione? Da quando devo calcolarlo? Ho ricevuto dal comune il 5 gennaio 2018 un atto giudiziario che mi richiede pagamento IMU 2012, ma in teoria è entrato tutto in prescrizione poichè dovevano notificarmela entro il 31/12/2017. Giusto? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Imu 2013 – accertamento verso erede notificato dopo il 10 gennaio 2019