Agente di una società di recupero crediti che scrive importi da rimborsare su whatsapp

Sono stato contattato da un famigerato agente di una società di recupero crediti il quale ha scritto su whatsapp l’importo del debito reclamato.

Volevo sapere se, non essendosi accertato chi ci fosse dall’altro lato del telefono, fosse passibile di denuncia per violazione della privacy e divulgazione di informazioni riservate.

Per denunciare alle forze dell’ordine un agente di recupero crediti che contatta il debitore via cellulare, con whatsapp o semplicemente a voce, basta semplicemente che il debitore asserisca, nella denuncia, che egli aveva già esplicitamente espresso all’addetto al contact center (o alla società di recupero crediti) la volontà di essere contattato esclusivamente via posta.

17 Dicembre 2018 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Visite domiciliari indesiderate dell'agente di recupero crediti - Cosa fare
Vorrei sapere se ci sono i presupposti per segnalare al garante della privacy una situazione incresciosa successa qualche giorno fa. Si è presentato un esattore esterno per conto Agos al mio citofono cercando mio marito senza preavviso, ha detto di essere autorizzato. E se al mio posto oltre me c'era qualche altra persona a cui non voglio far sapere gli affari miei? Sappiamo di essere in torto. mi ha detto anche il suo nome e la stessa cosa è successa anche prima di natale. Io non voglio nella maniera più assoluta che vengano a casa. Semmai scrivere cosa che non ...

Garante di un finanziamento al mio ex compagno per acquisto motociclo - Una società di recupero crediti mi chiede di saldare il debito
Nel 2013 il mio ex compagno ha effettuato l'acquisto, tramite finanziamento, di un motociclo: avendo una busta paga e lavoro a tempo indeterminato, ho fatto da garante per il finanziamento. Successivamente ci siamo separati e lui mi ha assicurato che avrebbe provveduto ai successivi pagamenti. Ho scoperto due giorni fa che non è stato così. La cifra residua, di circa 750 euro è " lievitata" a 1100 euro. Questo mi è stato comunicato telefonicamente dall'agenzia di riscossione crediti che ha ora in carico la mia pratica. Sono stata terrorizzata e spinta al pagamento della somma con l'affermazione che ero protestata ...

Una società di recupero crediti può chiedere direttamente il pignoramento al datore di lavoro senza prima dotarsi di un decreto ingiuntivo?
Avendo vari debiti con banche e finanziarie, vengo contattata dopo mesi di silenzio da un agguerrito (e maleducato) operatore che mi dice che mi contatta prima di inviare decreto ingiuntivo all'Azienda nella quale lavoro, con il quale chiederà il pagamento direttamente al datore di lavoro di quanto da me dovuto. Io gli rispondo che, secondo le mie informazioni il decreto ingiuntivo dev'essere autorizzato da un Giudice e solo dopo che il Giudice autorizzerà il prelevamento di un quinto dello stipendio, il datore di lavoro potrà trattenere la somma. Lui con fare minaccioso e arrogante mi ha fatto molte domande, voleva ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Agente di una società di recupero crediti che scrive importi da rimborsare su whatsapp