Morosità erroneamente attribuita ad ex utente Teletu

Mio padre nel 2009 ha chiesto la cessazione dal servizio di telefonia Teletu, richiesto con raccomandata A/R. Successivamente abbiamo aperto una nuova linea Telefonica con Telecom italia. Sono continuate ad arrivare altre fatture di 50 euro della vecchia linea tele tu quando già mio padre era entrato con la nuova linea Telecom.

Attualmente da Teletu risulta che mio padre ha cessato il servizio nel 2011 Ma non è possibile perchè le lettere risultano al 2009 e anche il contratto telecom.

Sono arrivate lettere legali per recupero crediti fino a che abbiamo dovuto rivolgerci alla Federconsumatori.

Ultimamente volevamo passare a Vodafone per la telefonia fissa e adsl: morale della favola, la pratica è stata bocciata perchè mio padre risulta moroso!!!!!

Assolutamente falso, con le prove che oltretutto abbiamo. Inoltre, nei loro terminali (Teletu) risulta che all'epoca della richiesta di cessazione c'è stato un errore di passaggio. Io ho fornito il codice di migrazione all'operatore Telecom.

Se poi, qualcuno ha sbagliato la procedura, Telecom o Teletu non può essere l'utente a pagarne le spese. Oltretutto, non siamo mai stati avvertiti di un eventuale errore nè che avremmo dovuto a loro dei soldi.

Non trovo giusta questa cosa e vorrei per cortesia risolverla una buona volta.

Deve inoltrare un reclamo scritto (con raccomandata AR) all'operatore Teletu allegando le copie dell'istanza di di recesso del 2009 e dell'attestato postale di invio: la gestione del reclamo da parte dell'operatore dovrà avvenire entro il termine massimo di 45 giorni dal ricevimento del reclamo e l'esito della gestione dovrà essere comunicato al soggetto che ha presentato reclamo.

In caso di rigetto del reclamo o anche di mancata risposta da parte dell'operatore, potrà tutelare le proprie ragioni avviando il tentativo di conciliazione presso il Corecom (COmitato REgionale per le COMunicazioni).

Qui troverà tutte le informazioni necessarie: si tratta dell'unica procedura corretta da seguire per risolvere definitivamente la questione che l'affligge.

14 giugno 2016 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

morosità fornitura gas e luce
tutela consumatore - telefonia internet social e pay tv

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Morosità bollette telefoniche - come funziona
L'Antitrust aveva avviato una istruttoria per verificare se il comportamento di Telecom di subordinare l'attivazione della linea telefonica al pagamento delle morosità accumulate da terzi su quell'utenza, potesse costituire un abuso di posizione dominante o precludesse l'accesso ai servizi di telefonia ai clienti, penalizzando gli altri operatori. L'istruttoria è stata ...
Disservizi voce ed internet - L'utente può chiedere il risarcimento danni all'operatore con cui ha stipulato il contratto di fornitura
Un professionista stipulava con un operatore telefonico alternativo (OLO) un contratto per la fornitura di servizi telefonici relativi alla rete fissa (chiamate voce ed ADSL per l'accesso ad internet). L'utente conveniva in giudizio l'operatore, rilevando il non corretto funzionamento dei servizi e chiedendone la condanna al risarcimento dei danni. I ...
Tassa di concessione governativa per il contratto di abbonamento fra utente di apparato terminale e fornitore di servizi di telefonia mobile
La tassa di concessione governativa non si applica alle apparecchiature terminali per il servizio radiomobile terrestre, bensì ai contratti di abbonamento sottoscritti per l'uso di tali apparecchiature: ne consegue che una siffatta imposizione non interferisce con la vendita di dette apparecchiature terminali, che possono essere vendute senza obbligo di sottoscrivere ...
Pratiche scorrette telefonia » Aumentano le sanzioni agli operatori ma il numero dei contenziosi cresce ancora: il punto sulla situazione
Pratiche scorrette da parte degli operatori di telefonia: 15.000 procedure di conciliazione paritetica per problemi di telefonia nel solo 2016, per tutto il 2017 se ne prevedono 18000, si tratta dei contenziosi tra utenti e società operatrici, in crescita costante dal 2010 ad oggi. Pratiche scorrette da parte degli operatori ...
Resta a carico dell'utente l'IVA applicata alle spese di spedizione della bolletta telefonica anche se la società che eroga i servizi di tlc gode di esenzione
In tema di rapporto fra utente e società fornitrice dei servizi di telefonia ed accesso ad internet, il costo sopportato da quest'ultima per la spedizione all'utente della fattura a mezzo del servizio postale essendo finalizzato all'esecuzione della prestazione, fa parte della base imponibile. Infatti, ai fini del rapporto con l'utente ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca