Difetto di fabbrica rilevato nell’arredo di una cucina componibile acquistato cinque anni fa

Ho acquistato l’arredo di una cucina componibile 5 anni fa: da subito si sono manifestati problemi di vario tipo, ma adesso il problema è diventato importante. Praticamente dale ante dei pensili si sta staccando il rivestimento polimerico a causa credo di un difetto di incollaggio e lo stesso problema si sta verificando ad un mia amica che ha comprato lo stesso prodotto nello stesso periodo. Cosa posso fare?

Purtroppo è difficile, se non impossibile, dimostrare, dopo aver utilizzato il prodotto per cinque anni, che il distacco del rivestimento delle ante di chiusura dei pensili, come è intuibile possa facilmente eccepire il produttore, non sia riconducibile alle elevate escursioni termiche o all’eccessivo grado di umidità formatosi nell’ambiente dove è stato posizionato l’arredo piuttosto che all’utilizzo di prodotti detergenti non appropriati che, nel tempo, hanno contaminato, indebolendola, l’interconnessione meccanica e chimica fra l’anta e lo strato di rivestimento.

6 Dicembre 2018 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento e difetto di notifica – il debitore esecutato ha cinque giorni per opporsi agli atti esecutivi
Il debitore sottoposto ad esecuzione che sostiene di non aver avuto notizia del pignoramento a suo carico ha solo cinque giorni di tempo per far valere tale difetto di notifica attraverso l'opposizione agli atti esecutivi di cui all'articolo 617 Cpc. Cinque giorni che decorrono da quello della comunicazione o notifica dell'atto successivo che necessariamente presuppone il pignoramento. Lo ha chiarito la Cassazione nella sentenza 22279/10 con cui ha confermato la tardività dell'opposizione all'atto di pignoramento di alcuni debitori esecutati, in quanto proposta oltre il termine di cinque giorni - previsti dall'articolo 617 Cpc - decorrenti dalla notifica della diffida a ...

Circa tre anni fa ho acquistato un immobile come prima casa, con l'intenzione, alla scadenza dei 5 anni, di rivenderla
Circa tre anni fa ho acquistato un immobile come prima casa, con l'intenzione, alla scadenza dei 5 anni, di rivenderla. L'acquisto è stato fatto con un mutuo a tasso variabile ma ammortizzato totalmente poichè l'immobile è locato. Visto che nel frattempo l'ammontare della rata è aumentato considerevolmente, sarebbe conveniente accettare l'accordo ABI-Tremonti o ci possono essere delle conseguenze che non considero? Anticipatamente ringrazio, Marco Commento di Marco S. | Giovedì, 18 Settembre 2008 Dipende… Hai considerato che quello che non paghi oggi (la differenza tra la rata che dovresti e quello che effetivamente versi secondo l'accordo ABI/MEF) ti verrà chiesto ...

Fermo amministrativo su veicolo acquistato con troppa superficialità
Volevo informazioni in merito ad un fermo amministrativo, pari a dodici mila euro, applicato su una macchina che ho comprato inconsapevolmente. Ho scoperto questo problema solo al momento della demolizione. Il vecchio proprietario non ne vuole sapere e pensavo perciò di chiedere aiuto ad un avvocato. Ma è possibile che il nuovo proprietario debba accollarsi un debito così grande, solo per poca attenzione? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Difetto di fabbrica rilevato nell’arredo di una cucina componibile acquistato cinque anni fa