Reddito di cittadinanza e possibilità di regolarizzare la naturale ed effettiva composizione di nuclei familiari in realtà distinti ma inclusi (per pregresso disinteresse) nella stessa famiglia anagrafica

Ho 38 anni, sono laureata, disoccupata,residente con mia madre (ma non convivo con lei da più di 10 anni) che ha 69 anni e percepisce l’assegno sociale minimo quello di 453 euro con un fitto di locazione di 400 euro al mese. Vorrei sapere ai fini del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza come funziona nel nostro caso (in quanto nei fatti viviamo due situazioni economiche distinte).

Lei può fare la domanda di pensione di cittadinanza indipendentemente da me anche se risultiamo nello stesso stato di famiglia?

Se cosi’ non fosse posso cambiare la residenza attualmente e spostarla nell’attuale stanza in cui vivo registrata con regolare contratto di locazione?

in tal caso avendo tutti requisiti legali ed economici posso fare anche io la domanda per ottenere il sussidio partecipando al patto di inclusione e del lavoro, pur facendo soltanto oggi il cambio di residenza?

Verranno esclusi i coniugi separati che hanno cambiato residenza o anche chi come me non e’sposato e non ha figli e vorrebbe cambiarla ora?

Grazie attendo risposta

Paradossalmente, la situazione anomala è quella attuale: lei, non convivente con sua madre, in realtà residente altrove, ma inclusa nella famiglia anagrafica (stato di famiglia) della genitrice.

Indipendentemente dalla circostanza che il cambio di residenza possa avvantaggiare lei e sua madre in una eventuale istanza di accesso ai benefici (reddito e pensione di cittadinanza), la regolarizzazione dell’attuale impropria situazione si impone: lei deve acquisire la residenza dove vive, spostandola nel luogo in cui è titolare di un regolare contratto di locazione.

Si formeranno, così, due famiglie anagrafiche e due nuclei familiari distinti: uno con sua madre unica componente, l’altro che vede come unica componente la figlia.

Gli altri quesiti restano assorbiti dalla presente risposta.

1 Marzo 2019 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Due famiglie anagrafiche conviventi nella medesima unità abitativa - Nuclei familiari e reddito di cittadinanza
Il mio nucleo familiare e stato di famiglia è composto solo dalla scrivente e da mio figlio minorenne: sono divorziata da oltre un anno e residente con mio figlio in un alloggio comunale ed ho già avuto dall'INPS il mio relativo ISEE / 2019. La domanda è questa, assieme a me convive un altro uomo, nel caso prendesse la residenza nel mio stesso appartamento, questo soggetto è considerato "nucleo familiare" a sé stante e potrebbe avere un suo ISEE allo scopo di ottenere un suo reddito di cittadinanza? ...

Reddito di cittadinanza decaduto per problemi con stato di famiglia
Mia figlia 2 anni fa è andata a convivere con il ragazzo quando ha fatto il cambio di residenza al comune ha dichiarato che c'era un rapporto affettivo quindi (lo abbiamo saputo dopo) risultavano nello stesso stato di famiglia. Dopo 6 mesi, visto che non lavorava, ha fatto richiesta di reddito di cittadinanza che gli è stato dato (circa 400 euro al mese) un paio di mesi fa è stata chiamata dal comune di residenza che gli ha fatto notare che nell'isee ci deve essere anche il ragazzo (partita iva che fattura circa 9 mila euro l'anno), mia figlia ha ...

Modifica DSU e reddito di cittadinanza - Caso di nucleo familiare di madre convivente con i minori il cui padre naturale non convivente ha anche figli con altra donna
Sono una madre nubile, disoccupata, e vivo sola con i miei tre figli minorenni in un appartamento in comodato d'uso gratuito: Luigi, padre dei bambini, contribuisce al loro sostentamento in base a nostri accordi privati. Ho presentato domanda di reddito di cittadinanza e mi è stata rigettata in quanto i redditi miei e dei figli sono stati sommati a quelli di Luigi, come se fossimo un unico nucleo, risultando così sopra soglia. Luigi ha però anche un altro figlio minore che vive con l'ex moglie e per entrambi ha versato mensilmente assegni di mantenimento, nel 2017, così come stabilito da ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza e possibilità di regolarizzare la naturale ed effettiva composizione di nuclei familiari in realtà distinti ma inclusi (per pregresso disinteresse) nella stessa famiglia anagrafica